Live Sicilia

mercato

Il giorno delle comproprietà
Le trattative delle siciliane


Articolo letto 581 volte
, Sport, Palermo
Jasmin Kurtic

Dal Palermo in A fino al Messina in Lega Pro, passando per Catania e Trapani in serie B. Tutte le trattative da concludere prima del termine delle comproprietà.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Alle 19 suona la campanella, superata quella sarà tempo di valutazioni per le società siciliane che si apprestano a risolvere le compartecipazioni nell'ultimo giorno disponibile. Tanti i nodi da sciogliere per evitare le temute buste facendo al contempo felici giocatori e procuratori. In campo, per quello che può essere definito un'antipasto delle trattative di mercato vere e proprie previste dall'1 luglio, scendono dunque presidenti, direttori sportivi o semplici addetti al mercato mentre i calciatori, quelli che poi ci faranno divertire nella prossima stagione, rimangono in attesa di sapere quali colori indossare.

In pole fra le siciliane c'è il Palermo di Maurizio Zamparini, fresco di promozione in serie A, che dopo aver risolto in suo favore l'acquisto della metà del cartellino del baby-bomber Andrea Belotti (2,5 milioni con opzione per l'altra metà con l'Albinoleffe), delle promesse Goldaniga e Lanini con il rinnovo della compartecipazione con la Juventus, e Nicolas Viola, con il centrocampista che rimarrà un'altra stagione con la maglia della Ternana, si getta a capofitto sull'ultima comproprietà da risolvere. Franco Ceravolo, unico uomo mercato dei rosa in questo momento, sta infatti lavorando alacremente per accordarsi col Sassuolo per l'altra metà del giovane sloveno Jasmin Kurtic. Sul centrocampista c'è infatti il forte interesse non solo del Torino, squadra in cui Kurtic ha giocato molto bene nel girone di ritorno, ma anche club esteri (vedi Maribor e Tottenham). Ecco perchè Zamparini non ha intenzione di svendere la sua metà del calciatore, valutata intorno ai 3,5 milioni di euro, con l'ormai concreta eventualità di un mancato accordo con gli emiliani.

Sono ore importanti anche per i cugini rossazzurri del Catania. Il club del presidente Pulvirenti ha molta carne sul fuoco delle comproprietà a partire dal trequartista Martinho, a metà con l'Hellas Verona, con cui si andrà sicuramente alle buste e l'attaccante Maxi Lopez che di ritorno dal prestito alla Sampdoria verrà girato ad un'altra squadra, probabilmente il Chievo. Lodi, a metà con il Genoa, rimarrà in Sicilia mentre il greco Tachtsidis farà il percorso inverso nel club ligure. Foltissima la pattuglia d'attaccanti che il ds Pellegrino dovrà sfoltire o confermare. Si parte da Antenucci, con la Ternana pronta a riscattarlo, passando per Fedato (Samp), Catellani (Spezia), Donnarumma (Cittadella). Cani (Carpi) e Doukara (Juve Stabia). Con tutte queste società si cercherà il rinnovo.

Guarente tornerà dal prestito al Chievo mentre Moretti, che rientra dal Padova, sarà probabilmente ceduto. Stesso discorso per Sciacca (Ternana) e Biraghi (Cittadella). A rinnovare il proprio prestito altrove è invece Mariano Andujar, portiere argentino in comproprietà con il Napoli, mentre medesimo destino spetta ai vari Luca Calapai al Modena, Rocco Benci e Giordano Pantano al Sorrento, Roberto Cappai al Castel Rigone, Gianluca Maran al Bassano, Giuseppe Messina alla Pro Patria e Francesco Nicastro al Rimini.

Molto più tranquilla la situazione del Trapani di Roberto Boscaglia che dopo i rinnovi di Basso, giunto alla sua terza stagione in granata, e Lo Bue può concentrarsi su operazioni minori. Per i granata rimane da definire con il Vicenza l'acquisto del portiere Richard Marcone, con l'estremo difensore che si è distinto con ottime prestazione quando è stato chiamato a sostituire il collega Nordi, e di Daniele Martinelli. La società siciliana è decisa ad acquistare entrambi i giocatori mettendo sul piatto anche un buon conguaglio in denaro, liberando così la società veneta.

In Lega Pro il Messina di Grassadonia prova a costruire invece una squadra che si possa distinguere nel prossimo campionato a girone unico e lo fa ripartendo dalla base che ha conquistato il campionato di Seconda Divisione. Rinnovi dunque per il portiere Lagomarsini e i difensori Silvestri e Pepe, ma sopratutto del bomber Corona. Conferme anche per Bucolo mentre Cucinotta e Quintoni protrebbero lasciare i giallorossi. Da valutare la sorpresa Guerriera che con molta probabilità farà parte del gruppo anche l'anno prossimo.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php