Live Sicilia

basket, legadue gold

Upea, addio al sogno A1
Trento vince anche gara 3


Articolo letto 3.726 volte
aquila, BASILE, basket, buscaglia, capo d'orlando, nicevic, pozzecco, soragna, trento, triche, upea, Basket, Messina, Sport, Messina
Gianmarco Pozzecco

I paladini escono sconfitti anche in gara 3 al 'PalaFantozzi' contro l'Aquila Trento promossa in serie A1. Applausi per i ragazzi di Pozzecco protagonisti di un'ottima stagione.

VOTA
0/5
0 voti

CAPO D'ORLANDO (MESSINA) - Era una storia quasi già scritta ma l'Upea ci ha provato comunque. La formazione messinese allenata da Gianmarco Pozzecco perde anche gara 3 contro l'Aquila Trento di coach Buscaglia e saluta l'ultima chance per poter riaprire la serie contro i bianconeri che volano in serie A1 e chiudono con un netto 3-0. In un 'PalaFantozzi' stracolmo i paladini perdono per 75-90 ma escono a testa alta grazie ad una stagione da record che potrebbe riservare, nonostante tutto, ancora qualche sorpresa in caso di ripescaggio. In serie A ci va con merito Trento che mette in campo un Triche fenomenale (43 punti per lui) leggitimando anche il primo posto conquistato in regular season.


La cronaca. Si parte con l'Aquila che martella con Triche sin dalla prime battute, dall'altra parte risponde Portannese colpo su colpo per il 7-7 del 3'. A metà primo quarto è sempre l'Aquila a condurre sul 11-19 con il solito Triche che trova assistenza grazie ad Elder. All'8' il vantaggio degli ospiti è addirittura di 14 punti (11-25). Negli ultimi minuti Archie e Mays riportano sotto i paladini con un parziale di 6-0. Alla prima sirena si chiude sul 24-29. Basile torna in campo dopo l'infortunio che lo ha tenuto lontano dal parquet nelle due prime gare a Trento e la sua presenza di sente nei momenti decisivi. Ad inizio secondo quarto Triche e Spanghero la fanno da padroni ma un ottimo periodo di Nicevic, miglior marcatore per l'Upea, rimette i suoi sulla scia dei bianconeri a 4' dalla sirena lunga (38-39). Si rimane per lunghi tratti sul 40-43 mentre la frazione si chiude sul 44-48.

Terzo quarto estremamente positivo per i padroni di casa che sotto la spinta del 'PalaFantozzi'. Al 23' i biancazzurri ribaltano il punteggio portandosi sul 51-50. Da lì i messinesi si portano addirittura sul massiomo vantaggio di +9 59-50. Trento supera però il momento di paura e lo fa con il suo uomo più rappresentativo, quel Triche che ne mette dieci nel canestro dell'Upea. Si va agli ultimi 10' con il fiato sul collo dell'Aquila Trento a -2 (67-65). Nell'ultimo quarto la rimonta ospite si realizza con l'ormai consueto Triche e Baldi Rossi che annichiliscono Basile e compagni.

Il Poz mette dentro Nicevic ma è un monologo bianconero. Capo d'Orlando non trova più il canestro con la stessa brillantezza di appena dieci minuti prima e dal 73-75 Trento vola in un amen sul 73-84 quando mancano 2'. Triche sovraumano con ben 40 punti messi dentro. Pozzecco tira i remi in barca e concede la standing ovation anticipata ad i suoi due americani Mays e Archie prima dello scadere della sirena. Poco dopo 'PalaFantozzi' nuovamente in piedi per il suo trio di senatori, Nicevic, Basile e Soragna lasciano il campo con un abbraccio al proprio coach. Ad 1' dal termine rimane poco da commentare se non il 43esimo punto di Triche. L'Aquila di Buscaglia vola in A1, Capo d'Orlando esce sconfitta per 3-0 ma viene sommersa dagli applausi scroscianti del proprio pubblico per la grande stagione.

IL TABELLINO

Upea Capo d'Orlando-Aquila Trento 75-90 (24-29, 44-48, 67,65)

Upea Capo d’Orlando: Mays 17, Portannese 5, Soragna 5, Archie 10, Nicevic 22, Basile 2, Laquintana 10, Valenti, Benevelli 4, Ciribeni. All: Pozzecco

Aquila Basket Trento: Triche 43, Pascolo 15, Baldi Rossi 14, Pablo Forray 2, Fiorito n.e, Molinaro n.e, Jaquawn Elder 9, Lechthaler, Spanghero 7, Santarossa. Allenatore: Buscaglia

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php