Live Sicilia

calcio, torneo primavera

La Primavera del Palermo
dice addio al sogno scudetto


Articolo letto 1.173 volte

A Rimini i ragazzi di Giovanni Bosi impattano 2-2 con la Fiorentina fino ai tempi supplementari. I viola hanno la meglio ai calci di rigore e staccano il biglietto per la semifinale.

VOTA
0/5
0 voti

bosi, calcio, fiorentina, palermo primavera, rimini, scudetto, Giovani, Sport
Il tecnico della Primavera del Palermo, Giovanni Bosi
RIMINI - È già finito il sogno scudetto per la Primavera rosanero. La squadra di Bosi si arrende solo ai rigori e a staccare il biglietto per la semifinale del campionato di categoria è la Fiorentina, più fortunata alla lotteria dei penalty. Dopo un bel 2-2, ai supplementari non si registrano altri gol, poi decisivi i rigori.

Il Palermo di Bosi scende in campo con l’abito migliore, formazione senza assenze e con una sorta di tridente offensivo composto da Malele, Bentivegna ed Embalo; tra i baby viola spazio a Gondo e Gulin. Al 6' subito Palermo avanti con Malele: grande progressione della punta rosanero che con un tocco sporco batte il portiere viola in uscita disperata. Rosa subito con la marcia ingranata. Il Palermo gestisce bene tutto il primo tempo, verso la mezz'ora abbassa i ritmi e gestisce più il possesso palla grazie agli uomini di tecnica presenti a centrocampo. La Fiorentina si rende pericolosa solamente negli ultimi dieci minuti, quando Fazzi prova una conclusione ravvicinata che viene ribattuta da Acquino in scivolata. Allo scadere del tempo poi Palermo vicino al raddoppio con Monteleone, che di testa su calcio d'angolo mette la palla a fil di palo.

Nella ripresa però cambia tutto. Al 12' azione fotocopia al gol rosanero del primo tempo e Gondo, dopo un'uscita azzardata di Pellitteri, mette in rete a porta sguarnita. Grave errore del portiere rosanero. Palermo stordito, salgono i nervi e la Fiorentina segna ancora: bella punizione di Empereur al 71' che batte imparabilmente il portiere di Bosi. La partita e' bella, ricca di emozioni e allora il Palermo non demorde e trova il pari: Malele mette in mezzo e Monteleone e' bravo a correggere in rete, 2-2. Si va ai supplementari. Palermo e Fiorentina accusano stanchezza, ma i rosa vanno vicinissimi al gol con Malele che colpisce il palo di testa. Si va ai rigori e ad oltranza passa la Fiorentina per l'errore dal dischetto di Acquadro. Per il Palermo a segno Malele, Bentivegna, Fiordilino, Cucchiara, Accardi, Monteleone.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php