Live Sicilia

calcio

Palermo, arriva Nicola Salerno
Zamparini: "Abel vale 15 milioni"


Articolo letto 1.514 volte

Rivoluzione nello staff tecnico del club rosanero. L'ormai ex dirigente del Cagliari farà da collante tra squadra e società. Intanto, il presidente fissa il prezzo di Hernandez.

VOTA
0/5
0 voti

calcio, dybala, hernandez, nicola salerno, palermo, xamparini, Sport
Maurizio Zamparini
PALERMO - Il Palermo che cambia. Rivoluzione societaria in corso, dopo l’addio di Giorgio Perinetti e l’ingaggio di Franco Ceravolo, altri movimenti stanno per concretizzarsi. Maurizio Zamparini vuole una società forte, vigorosa e allora vorrebbe inserire una nuova figura nello staff societario del Palermo: si tratta di Nicola Salerno, direttore sportivo del Cagliari, che affiancherebbe Ceravolo nella dirigenza dei rosa. Salerno, dopo qualche titubanza, sarebbe ormai deciso ad accettare il nuovo incarico. Sarà una figura da campo e società, mentre Ceravolo avrebbe la mansione di scovare talenti e di condurre le trattative più delicate. Una coppia inedita.

Intanto, si avvicina anche un altro addio, quello di Igor Budan, a breve ci sarà la rescissione ufficiale dal club rosanero, ma tutto senza polemica. Ma la rivoluzione rosanero potrebbe portare anche nuovi risvolti e addii di volti storici del club di Viale del Fante, quasi certo l’addio del segretario Totò Francoforte. Andrà via anche il responsabile della biglietteria Castano. Maurizio Zamparini però vuole ulteriormente potenziare la società e continua a cercare investitori: "Come penso tanti in Italia, dato che le banche non danno più soldi e non c'è finanza – dice il patron rosanero - sto cercando uno che entri nel Palermo. Io ho una certa età e prima o poi dovrò mollare. Cerco uno che porti soldi nel Palermo per lottare per un posto in Champions League. Ci vogliono almeno 50 milioni dall'estero. Arabi? Ci sono trattative con tanti arabi o investitori di altre parti, ma tutti hanno paura del sistema Italia. Il giocattolino è costato tanto, ora non costa più. Dobbiamo fare di necessità virtù, ma il Palermo ha un bel bilancio e ce la fa con i suoi mezzi. Gli stranieri non vengono ad investire da nessuna parte perché abbiamo una burocrazia impossibile, un diritto inesistente, delle tasse impossibili. È impossibile fare impresa, all'estero ci vogliono quattro settimane per un permesso mentre qui ci vogliono quattro anni".

Infine su Hernandez: "Hernandez, Dybala... non abbiamo in questo momento un giocatore che valga di più. Hernandez vale 15 milioni. L'Inter prima deve chiedermelo, ma in questo momento stanno cercando di vendere giocatori e di fare cassa. Di solito vanno a comprare dai club minori, mentre in questo momento devono fare cassa. Lui vuole andare via perché è da quattro anni che è qui con noi, se c'è l'offerta giusta può andare. Se arrivano 15 milioni va via, sicuramente. Noi abbiamo già tante altre punte importanti".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php