Live Sicilia

calciomercato, serie a

Palermo, caccia a Lodi
Ipotesi Caracciolo e Zaccardo


Articolo letto 1.325 volte
calciomercato, caracciolo, ceravolo, lodi, palermo, zaccardo, Sport
Francesco Lodi, con la maglia del Catania

Ceravolo al lavoro per allestire la formazione rosanero del ritorno in serie A. Sempre viva la pista che porta al centrocampista del Catania: sul piatto tre milioni di euro. Voci su un possibile ritorno in rosanero dell'attaccante del Brescia e del terzino del Parma.


PALERMO - Franco Ceravolo è già al lavoro per costruire il nuovo Palermo. Il neo direttore sportivo – ufficialmente rosanero da qualche ora – lavora per il club di Viale del Fante già da circa un mese, a fari spenti. Ceravolo aveva già incontrato Zamparini un paio di mesi fa e sapeva che il Palermo era la sua nuova casa. Il neo ds vuole già piazzare i primi colpi e sta cercando di stringere i tempi per arrivare a Francesco Lodi del Catania. Al Palermo serve un giocatore come Lodi, uno che sappia impostare il gioco e che possa portare punti su calci piazzati. Il regista rossazzurro ha già detto sì al Palermo, manca solo l’accordo con il Catania, ma anche su questo dettaglio non dovrebbero esserci problemi; Pulvirenti dovrebbe accettare per un’offerta che si aggirerebbe intorno ai tre milioni di euro. Lodi quindi potrebbe essere il primo reale rinforzo del Palermo di serie A. A

UIn attacco il nome nuovo, si fa per dire, è quello di Andrea Caracciolo. Si parla solo di indiscrezioni, ossia di possibili interessi e non di reali trattative, eppure in merito si è espresso il ds del Brescia Iaconi: “Col giocatore abbiamo l’accordo per il rinnovo del contratto, però risultano esserci due squadre di Serie A su di lui: una pensiamo possa essere il Palermo, data anche la presenza di Iachini sulla panchina rosanero – ha rivelato Iaconi a Palermonews -. Siamo d’accordo con lui per il rinnovo, ma se dovesse esserci effettivamente questa offerta dalla Serie A, decideremo il meglio per il calciatore che a 33 anni vuole giocarsi le ultime carte nella massima serie. Ripeto: siamo d’accordo su tutto, ma se veramente ci fosse questa eventualità lo lasceremmo andare senza problemi”.

Palermo che in questi primi giorni di mercato starebbe facendo un salto al passato, perché per la difesa piacerebbe anche Cristian Zaccardo. Il 32enne rientrerà a Parma dopo il prestito al Milan, ma non è nei piani di Donadoni, l'ingaggio da 800mila euro resta però un grosso ostacolo. Sempre per la difesa piacciono Rugani dell’Empoli e Sorensen del Bologna. Fronte cessioni, tutto da scrivere ancora il futuro di Stefano Sorrentino. Il portiere rosanero ha sempre il solito “problema”, vorrebbe riavvicinarsi a casa, anche se Palermo la considera la sua seconda casa. Dipende tutto dalle offerte che arriveranno. Hernandez piace a tanti club, anche esteri, ma prima di cederlo, Zamparini vuole aspettare i mondiali. Il calciatore vale tanto, secondo il suo agente Betancur: “Il giocatore vale 15 milioni: il 45% del suo cartellino è del Penarol, il restante 55% del Palermo. Zamparini ha chiesto quella cifra: circa 8 milioni vanno versati al club siciliano, noi poi siamo disposti a trattare col Penarol per far scendere la restante cifra (7 milioni). Lo hanno cercato società italiane ma sono arrivate proposte anche dal Qatar e dalla Russia”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php