Live Sicilia

Serie d, semifinale play off

Akragas, sale la febbre
per la sfida col Pomigliano


Articolo letto 4.023 volte
akragas, esseneto, lega pro, pomigliano, rigoli, semifinale, serie d, Agrigento, Agrigento, Sport, Lega Pro
La curva Nord dello stadio 'Esseneto'

I biancazzurri allenati da Pino Rigoli si presentano alla semifinale play off contro i campani del Pomigliano con i favori del pronostico. Ancora una volta 'Esseneto' sold out con i tagliandi che sono finiti in pochi giorni.


PALERMO - Dopo Agropoli, San Cesareo e Arezzo è il turno del Pomigliano per l'Akragas di Pino Rigoli. I biancazzurri, che appena una stagione fa si trovavano in Eccellenza, adesso si giocano l'accesso nella finale play off per un posto nella prossima Lega Pro a girone unico. Un sogno per molti sostenitori della squadra del Gigante, per altri invece una certezza guadagnata sul campo domenica dopo domenica, vittoria dopo vittoria.

E di perdere non ci pensano minimamente i giocatori del club del presidente Silvio Alessi nè tantomeno i sostenitori della squadra che nelle ultime domeniche non hanno smesso di fornire il proprio contributo ai propri beniamini riempiendo sempre più gli spalti dell'Esseneto. Sarà così anche domenica 1 giugno quando alle ore 16 scenderanno in campo Assenzio e compagni contro i detentori della coppa Italia di serie D. Il Pomigliano, formazione campana allenata da Biagio Seno, ha infatti conquistato l'accesso alle semifinale grazie alla vittoria dello scorso 3 aprile nella coppa nazionale ai rigori contro i bergamaschi del Pontisola.

Un osso duro quello che si presenta ad Agrigento, capace di sfruttare le disattenzioni degli avversari e  colpire quando meno te lo aspetti. I precedenti stagionali vedono un netto 2-0 in favore dell'Akragas che sconfisse i campani sia all'andata all'Ugo Gobbato di Pomigliano d'Arco per 1-0 che al ritorno in Sicilia con il risultato di 3-1. Arena e compagni non dovranno però farsi ingannare nè dal rendimento nella regular season dei prossimi avversari (decimi con 43 punti) nè dalla qualità dei suoi giocatori.

In merito alla grande vendita di biglietti per il match di domani la stessa società dell'Akragas ha dichiarato con una nota ufficiale che il presidente Silvio Alessi è stato raggiunto da una diffida della Questura di Agrigento con la quale è invitato a garantire una presenza molto limitata di spettatori rispetto la potenziale ricettività dello stadio e alle aspettative della città e della provincia.

Pertanto, essendo già stati venduti tutti i biglietti in prevendita, e non potendosi compiere un ulteriore sbigliettamento, la società Akragas invita i tifosi non in possesso del biglietto a non recarsi domenica 1 giugno allo stadio Esseneto, dove si disputerà la semifinale Akragas-Pomigliano perchè non potranno assistere all'incontro.

"Tutto ciò conferma - si legge nella nota pubblicata sul sito ufficiale del club - quando già da tempo viene denunciato dalla società in ordine alle gravi carenze strutturali dello stadio Esseneto, che impediscono agli sportivi di potere godere di questo importante spettacolo calcistico. Le reiterate inadempienze da parte della proprietà dello stadio, Comune di Agrigento, stanno rappresentando un ostacolo insormontabile, non solo per assistere ad una partita di calcio, ma per fare calcio nella città di Agrigento. In questo momento non si vuole minimamente polemizzare ma la società si riserva di deliberare anche radicali clamorose decisioni. La società Akragas si scusa, pur non avendone alcuna responsabilità, di questa grave disfunzione organizzativa e per cui solo nella città di Pirandello siamo costretti ad invitare le persone a non venire allo stadio".

Intanto sabato è programmata alle ore 12 presso la sala stampa dello stadio Esseneto una conferenza stampa dello stesso presidente Alessi.

 

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php