Live Sicilia

la storica promozione

A dieci anni dal 29 maggio
Ricordando Palermo-Triestina


Articolo letto 2.321 volte
filippini, foschi, palermo, promozione, serie a, serie b, toni, triestina, vasari, zamparini, Sport, Palermo, Serie B
La festa in piazza Politeama il 29 maggio del 2004

Nel decennale del ritorno nella massima serie del club rosanero, ripercorriamo i momenti esaltanti di quel Palermo-Triestina che valse la promozione in serie A dopo 32 anni.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - "Io quella sera c'ero e me la sono goduta dall'inizio alla fine", è questo ciò che ogni tifoso del Palermo che si rispetti ti dirà parlando di quella sera del 29 maggio del 2004. "Il Palermo è in serie A" la gente gridava per strada, dentro le proprie auto in coda lungo i caroselli di auto che partivano dai quartieri popolari per arrivare a Mondello o al Politeama, vero e proprio epicentro della festa rosanero. Sono passati dieci anni da quella storica stagione di serie B con un'intera città, anzi un'intera generazione, che dopo 32 anni poteva assaporare ciò che fino a qualche anno prima aveva le sembianze del Santo Graal, la serie A.

Quella sera gli occhi di tutti erano puntati sul 'Renzo Barbera', stadio intitolato alla memoria del 'presidentissimo' appena la stagione precedente grazie ad un imprenditore friuliano che a sua volta avrebbe fatto la storia nel decennio successivo, un certo Maurizio Zamparini da Sevegliano.

Allo stadio ci sono tutti, ragazzini, anziani, famiglie intere e autorità di ogni tipo. I pochi sfortunati, che non sono riusciti ad accaparrarsi un posto fra i 40mila dell'impianto palermitano, trasformano il salotto di casa propria in uno spicchio di curva Nord con sciarpe e bandiere annese. In campo si gioca Palermo-Triestina, 44^ giornata di campionato, la gara decisiva per poter finalmente tornare a sognare imprese simili a quelle in bianco e nero quando Barbera sedeva in mezzo al pubblico dell'allora 'Favorita'.

La squadra allenata da Francesco Guidolin, arrivato a gennaio per sostituire Silvio Baldini, è composta da elementi del calibro di Luca Toni, il bomber che quell'anno bucò le reti avversarie in ben trenta occasioni, Lamberto Zauli, Fabio Grosso e i gemelli Filippini. Senza dimenticare i palermitani Pietro Accardi e Gaetano Vasari e quelli d'adozione, il portiere Gianluca Berti e il centrocampsta Daniele Di Donato. Nel primo tempo è un monologo rosa con i giocatori letteralmente sospinti dai tifosi. Toni fa esplodere lo stadio nel giro di dieci minuti (dal 31' al 41') per il 2-0 Palermo. La ripresa si apre con Mantovani, che indosserà la maglia rosanero anni dopo, che accorcia per la Triestina. Ma è solo uno spavento momentaneo, Emanuele Filippini allo scadere del match mette il sigillo definitivo al risultato che entrerà nella storia. L'arbitro Dondarini ferma il pallone con le mani a mò di fischietto mondiale in Italia-Germania di Spagna '82 e decreta la promozione in A del Palermo, finisce 3-1.

Ciò che accadrà dopo è scolpito nelle menti di tutti. Pandemonio in campo e fuori. Il presidente Zamparini che abbraccia il direttore sportivo Rino Foschi, Guidolin con la coppola rosanero in testa, i giocatori che ballano in campo pazzi di gioia. Da lì tanti successi nella massima serie e qualche delusione. A dieci anni di distanza si festeggia una nuova promozione con Beppe Iachini in panca e tante giovani speranze in campo. Che sia di buono auspicio per un altro decennio di vittorie a tinte rosanero.

Qui di seguito il tabellino di quel match con la Triestina:

Palermo: Berti, M. Ferri, Biava, Accardi, Grosso, A. Filippini (43' st Vasari), Mutarelli, Di Donato (35' st Soligo), E. Filippini, Gasbarroni (31' st Jeda), Toni Allenatore Guidolin.

Triestina: Campagnolo, Ferronetti, Pecoraro, Bega, Mantovani, Muntasser (21' st Rigoni), Marianini, Boscolo (10' st Federici), Parola, Moscardelli (37' st Noselli), Godeas. All: Tesser

Arbitro: Dondarini di Finale Emilia.

Reti: nel pt 31' e 41' Toni; nel st 18' Mantovani, 38' E. Filippini.

 

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php