Live Sicilia

il mercato rosanero

Zamparini sceglie Ceravolo
Sarà divorzio con Perinetti


Articolo letto 1.821 volte
addio, cercavolo, direttore sportivo, divorzio, palermo, perinetti, zamparini, Sport, Palermo
Giorgio Perinetti

L'ex ds di Bari e Siena avrebbe manifestato la volontà di lasciare il club rosanero prima della scadenza del suo contratto. Intanto Franco Ceravolo porta avanti diverse trattative per il club di viale del Fante, tra queste quelle per Sorensen e Kone del Bologna.


PALERMO - Adesso la rottura ha i contorni dell'inevitabile. Giorgio Perinetti, direttore dell'area tecnica del Palermo, nei prossimi giorni dovrebbe infatti annunciare il suo terzo addio alla società di viale del Fante. Dopo una stagione da record in B, dominata dall'arrivo in panchina di Beppe Iachini, l'uomo mercato che ha portato in Sicilia uomini chiave per la promozione in A come Terzi, Bolzoni e Belotti ha comunicato al presidente Zamparini la sua ferma intenzione di andarsene.

A sancire la fine del rapporto tra il patron rosanero e l'ex ds di Bari e Siena un incontro avvenuto ieri sera a cena proprio fra le due parti. A Perinetti non va giù l'accordo che Zamparini avrebbe già preso da marzo con Franco Ceravolo, ex osservatore della Juventus e ds di Arezzo e Guangzhou, con il conseguente accordo di massima per ricoprire proprio il ruolo di direttore sportivo nella prossima stagione. Lo stesso Ceravolo che nelle ultime settimane ha intavolato diverse trattative per i rosa, a partire da quelle col Bologna per il difensore danese Sorensen e l'esterno offensivo greco Panagiotis Kone.

Una presenza ingombrante dunque per Perinetti che non ha mancato di sottolineare il disappunto al proprio presidente chiarendo che non rinnoverà il proprio contratto in scadenza il prossimo 30 giugno. Le due parti in ogni caso concludono il proprio rapporto in maniera cordiale e con una risalita immediata in serie A, dopo l'ultima disastrosa stagione nella massima serie, che i sostenitori di fede rosanero difficilmente dimenticheranno. Adesso la palla passa dunque a Ceravolo che già da tempo lavora nell'ombra per costruire un Palermo competitivo per il prossimo anno.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php