Live Sicilia

il tecnico rosanero

Iachini vuole i tre punti:
"Belotti in campo dall'inizio"


Articolo letto 578 volte

"Qualche errore sotto porta nelle ultime gare ma avremo la giusta applicazione. Proveremo con tutte le forze a superare gli 85 punti”.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Il Palermo vuole togliersi ancora un ultimo “capriccio”. Domani sera contro la Ternana andrà a caccia del record di punti in serie B, un’impresa possibile, basterebbero quattro punti e domani Iachini punta alla vittoria: “Non è facile. E' e sarà qualcosa di irripetibile – ha detto Beppe Iachini in sala stampa - non penso che qualcun altro riuscirà a cinque giornate dalla fine a raggiungere questo obiettivo. Sia che si lotti per lo scudetto, che per la Champions. Magari può succedere per la salvezza. Noi stiamo cercando di dare continuità alle prestazioni, lo abbiamo dimostrato con Lanciano e Cittadella, ma anche col Carpi. Qualche errore sotto porta è figlio magari di una cattiveria minore, ma non vuol dire che non avremo la giusta applicazione. Proveremo con tutte le forze a superare gli 85 punti”.

Domani toccherà al gallo Belotti reggere il reparto offensivo dei rosanero: “Gli darò questa possibilità. E' giovane ed ha avuto un infortunio non da poco. Quando si sta fermi per mesi, è normale non avere più gli stessi ritmi. Dobbiamo continuare a lavorare sulla tattica individuale perché ha grandi margini di miglioramento. Però me l'aspettavo questa sua condizione, monitoriamo tutto e sapevamo che poteva avere delle problematiche. C'è anche la questione psicologica, la paura di sentire qualcosa quando si calcia, ma ha vent'anni. Ha tutto per crescere".

Mancherà lo squalificato Vazquez, ci sono due alternative per Iachini: “Le due possibilità sono l'ingresso di Maresca o di Di Gennaro. Voglio verificare anche i recuperi, bisognerà vedere. Li prendo entrambi in considerazione, ma non solo per l'assenza di Vazquez. L'avrei fatto comunque per verificare situazioni diverse, per capire come sta uno e come sta l'altro. Di Gennaro l'ho fatto lavorare anche in un altro ruolo. È stato penalizzato dall'esplosione di Vazquez, è chiaro che la sua crescita mi ha portato ad altre valutazioni. Ha avuto anche un infortunio ed è stato fermo un mese. Valuteremo per il prossimo anno chi avere come alternativa a Vazquez, ma non me la sento di fare promesse. Non posso conoscere gli sviluppi del mercato”.

Iachini sgonfia la possibilità Konè per il prossimo campionato in A: “Konè ai tempi l'ho scelto guardandolo su un dvd, è arrivato quasi gratis al Brescia e poi è esploso. Non è detto che faccia al caso nostro, non ha senso creare doppioni o triploni in una squadra. Ci sarà da valutare bene, magari da un'altra parte potrei fare il suo nome, perché nella rosa potrebbero non esserci le sue caratteristiche”.

Infine su Perinetti: “Spetta alla società decidere. Il presidente e Perinetti si conoscono più di quanto faccia io. I tempi sono questi, abbiamo avuto qualche settimana in più ma mica potevamo fare acquisti. L'importante è che siano chiare tutte le cose e ci penserà il presidente”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php