Live Sicilia

lega due gold, semifinali play off

Upea stoppata in gara 3
Verona si porta sul 2-1


Articolo letto 2.921 volte

La formazione di coach Pozzecco esce sconfitta dal PalaOlimpia in Gara 3 per 99-89. Inutili i 24 punti di Archie con gli scaligeri che allungano la serie. L’appuntamento è ora per sabato sera, sempre a Verona, per gara 4.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Primo match ball sciupato. L’Orlandina di Gianmarco Pozzecco cade in gara 3 al 'PalaOlimpia' di Verona con il punteggio di 99-89. La Tezenis di Ramagli riapre la serie sul 2-1 grazie ad una prestazione convincente e dettando i ritmi del match sin dalle prime battute mettendo alle spalle le prime due sconfitte consecutive in Sicilia. Per i paladini, che con un Mays in grande forma (24 punti) non riescono a raddrizzare le sorti della gara, sono anche sfortunati per via dell'infortunio occorso al senatore Basile a metà del secondo quarto. Adesso sarà gara 4 a stabilire se saranno i biancazzurri ad accedere alla finale per la A1 oppure si tornerà ancora al 'PalaFantozzi' per la decisiva gara 5.

La cronaca. Verona parte forte con Taylor e Gandini ma Archie e Soragna rispondono per le rime per il 4-6 dei primi minuti. Callahan vuole farsi perdonare l'ultima non brillante uscita in terra sicula e porta i suoi sul 24-18. L'Upea chiude però il primo periodo dietro d'un soffio (24-22). Secondo periodo che vede il pari degli ospiti sul 29-29 grazie ad Archie e Basile. Callahan e Smith riportano la Tezenis sul + 8 (43-35). Le decisioni arbitrali prese in questo frangente indispettiscono non poco i biancazzurri che si vedono fischiare ben 7 tiri liberi contro con Boscagnin che si rivela cecchino infallibile. La Tezenis prende dunque il largo sul 55-41 chiudendo poi alla sirena lunga sul 55-43.

Terzo periodo palpitante con Smith e Taylor che allungano il distacco con gli ospiti fino al +16 (59-43). I primi punti di Nicevic e la grande vena realizzativa di Archie riportano l'Upea sotto di nove punti. Lo sforzo profuso sempre dal numero dieci e dal 12 riaprono la gara a pochi minuti dalla conclusione della penultima frazione che si chiuderà poco dopo sul punteggio di 68-61.

Ultimo quarto aperta dall'espulsione di Pozzecco. Il coach paladino protesta sull'antisportivo segnalato nei confronti di Laquitana e gli arbitri decidono di cacciarlo dal parquet. L'uscita del coach concide con un Verona che prende il largo grazie ad una tripla di Boscagnin (78-66). Poco dopo anche Soragna lascia il campo per espulsione con i conseguenti 4 tiri per gli scaligeri che vanno sul +20 (88-68). Gli ultimi minuti sono un monologo dei padroni di casa che dilagano chiudendo gara 3 sul pesante passivo per gli avversari di 99-89.

IL TABELLINO

Tezenis Verona-Upea Capo d'Orlando 99-89 (24-22, 55-43, 68-61)

Tezenis Verona: Smith 8, Taylor 12, Boscagin 22, Callahan 25, Gandini 9, Carraretto 8, Reati 15, Da Ros.

Capo d’Orlando: Mays 15, Portannese 5, Soragna 10, Archie 24, Nicevic 6, Laquintana 5, Basile 8, Valenti 4, Benevelli 4, Ciribeni 6.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php