Live Sicilia

lega due gold, semifinali play off

Orlandina, buona la prima
Verona cade 84-82 in gara 1


Articolo letto 2.768 volte

I paladini di coach Pozzecco si impongono al 'PalaFantozzi' nel primo incontro della serie contro gli scaligeri per l'accesso alla finale play off. Grande prova de padroni di casa che reggono alla rimonta dei gialloblu. Prossimo appuntamento lunedì per gara 2.

VOTA
0/5
0 voti

capo d'orlando, lega due gold, play off, pozzecco, ramagli, semifinale, tezenis verona, upea orlandina, Messina, Sport, Messina
PALERMO - Ottimo inizio per l'Upea Capo d'Orlando di Gianmarco Pozzecco in gara 1 delle semifinali play off contro la Tezenis Verona. Al 'PalaFantozzi' i paladini fanno valere la forza del proprio pubblico imponendosi non senza fatica per 84-82. Gara quella con gli scaligeri connotata da un equilibrio sostanziale a discapito del bel gioco. I biancazzurri si portano dunque sull'1-0 nella serie con gara 2 che è già alle porte, si gioca infatti lunedì sera sempre a Capo d'Orlando.

La cronaca. Ottimo avvio per i padroni di casa. Archie e Mays portano l'Upea sul 5-0 immediato. Callahan per i gialloblu riporta il risultato in parità grazie ad una tripla, parità che dura veramente poco visto che la difesa aggressiva dei veneti riporta i messinesi sul +9 (18-9). Qui l'Upea fa però l'errore di sottovalutare i vari Da Ros, Callahan e Taylor che in un amen riportano sotto i loro fino al 21-20 che chiude il primo periodo.

L'inizio di secondo periodo è un monologo veronese con i soliti, Da Ros e Smith a cui si aggiunge Carraretto. Tezenis avanti per 21-28 dopo pochi secondi. I padroni di casa rientrano grazie ad un grande Mays che mette punti su punti fino al nuovo controsorpasso (37-31). La schiacciata di Portannese e la tripla di Nicevic non servono però a seminare l'ombra gialloblu. Si va alla sirena lunga sul 44-39.

Il rientro sul parquet dopo la pausa non spezza l'equilibrio anche se l'Upea tenta nuovamente la fuga portandosi addirittura sul + 11 (55-44) grazie alle bombe infallibili di Laquitana e Archie. Verona però non molla e approfitta di qualsiasi passo falso dei padroni di casa. Merito di Boscagin, Smith e Carraretto che quando mancano un paio di minuti al termine del penultimo periodo mandano Verona sul -5 (55-50). Gli ultimi 10' ripartono dal punteggio di 57-50 in favore dell'Upea.

Ultima frazione con gli ospiti che si riportano per la seconda volta nel match avanti (59-61). Mays e Archie non ci stanno e grazie al pubblico di casa spingono nuovamente avanti i loro colori. A due e mezzo dal termine l'Upea conduce per 75-67. Ramagli chiama il time out che scuote per l'ennesima volta i suoi. Callahan risponde presente e Verona è in un batter d'occhio sul -3 (79-76). A trenta secondi dal termine il 'PalaFantozzi' ammutolisce per il -1 scaligero (81-80). I tiri liberi premiano l'Orlandina che con un +4 a dieci secondi dalla fine possono festeggiare il primo successo di questa serie difficile e sudata contro Verona.

IL TABELLINO

Upea Capo D’Orlando – Tezenis Verona 84-82 (21-20, 44-39, 57-50)

Upea Capo D’Orlando: Basile 4, Soragna 8, Laquintana 3, Benevelli, Nicevic 16, Portannese 11, D’Wayne Mays 23, Archie 17, Valenti 2 N.E.: Ciribeni All:Pozzecco

Tezenis Verona: Smith 22, Taylor 13, Reati 5,Carraretto 8, Boscagin 9, Callahan 15, Gandini 2, Da Ros 8 N.E.: Grande, Salafia All:Ramagli

 

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php