Live Sicilia

calcio, la finale

Il Messina si arrende 2-1
La Supercoppa va al Bassano


Articolo letto 2.903 volte

Giallorossi sconfitti in casa nel match di ritorno. La stagione dei ragazzi di Grassadonia (nella foto) è comunque da incorniciare.

VOTA
0/5
0 voti

bassano, calcio, grassadonia, messina, supercoppa lega pro, Messina, Sport, Messina
Il tecnico del Messina Gianluca Grassadonia
MESSINA - Il Messina perde il doppio confronto e la Supercoppa di Lega Pro 2 se l'aggiudica il Bassano. Due doppiette di Berrettoni decidono il doppio confronto. I giallorossi, che hanno perso per 2-1 il match di ritorno, comunque chiudono a testa alta una stagione da incorniciare.

Il Messina si presenta al San Filippo, chiaramente con le intenzioni di ribaltare il risultato dell'andata. L’allenatore Grassadonia lascia a sorpresa in panchina Silvestri e si affida in difesa ad un pacchetto arretrato per la sua gestione inedito.
 Il Bassano recupera il trequartista Iocolano che inizialmente prende posto in panchina.


La cronaca: il Messina inizia a testa bassa l’incontro, ma al 6’ su un errato disimpegno di De Bode, il tiro di Cortesi viene parato da Lagomarsini. Risposta pronta dei locali. Bernardo smarca Corona che conclude sull’esterno della rete. Al 21’ Berrettoni ruba palla ad Ignoffo e calcia dai 20 metri a lato. Il Bassano ci crede e ci prova con Proietti. Un minuto dopo Ignoffo sbaglia il disimpegno, la palla perviene a Pietribiasi che vede il suo tiro respinto, interviene Berrettoni e insacca. Al 36’ occasione per il Messina di pareggiare. Corona da pochi passi vede il suo tiro ribattuto da Rossi. I veneti approfittano degli ampi spazi e con un gran tiro dalla sinistra del solito Berrettoni sfiorano il raddoppio. Grassadonia cerca di correre ai ripari e avvicenda al 40’ Guerriera con Pagliaroli. 
Termina il primo tempo con il vantaggio della squadra di mister Petrone.


In avvio di ripresa i padroni di casa si avvicinano alla marcatura. Corona supera in dribbling un paio di avversari e mette al centro dell’area un traversone che viene deviato maldestramente fuori da Costa Ferreira. Al 20’ Costa Ferreira perde palla ed è costretto ad atterrare Semenzato in area. Rigore. Dagli undici metri segna Berrettoni. Piove sul bagnato per il Messina. Al 29’ viene espulso per doppia ammonizione Ignoffo. Al 35’ gli ospiti vanno ancora ad un passo dal gol. Il nuovo entrato Iocolano effettua un cross per Pietribiasi che al volo sfiora l’incrocio dei pali. 
Al 46’ il Messina accorcia le distanze con una conclusione di Bernardo da pochi passi.
Nei secondi finali cambia poco.

TABELLINO
MESSINA-BASSANO VIRTUS 1-2
Messina (3-5-2). Lagomarsini, Guerriera (40’ p.t. Pagliaroli; 31’ s.t. Silvestri), Cucinotta, Bucolo (33’ s.t. Simonetti), De Bode, Ignoffo, Bernardo, Maiorano, Corona, Costa Ferreira, Squillace.
A disposizione: Mangini, Quintoni, Caturano, De Vena.
Allenatore: Grassadonia.
Bassano Virtus (3- 5-1-1). Rossi, Toninelli (33’ s.t. Trento), Bizzotto N., Scrosta (23’ s.t. Iocolano), Pelagatti, Zanella, Cortesi, Proietti, Pietribiasi, Berrettoni (39’s.t. Bizzotto S.), Semenzato.
A disposizione: Lombardi, Stevanin, Guccione, Maran.
Allenatore: Petrone.
Arbitro: Martinelli della sezione Roma 2
.
Reti: 30’ p.t. e 20’ s.t. su rigore Berrettoni. 46’ s.t. Bernardo.
Note: spettatori 1.500 circa. Ammoniti: Squillace, Corona, Ignoffo. Berrettoni. Espulso al 29’ s.t. Ignoffo. Corner: 3-3. Rec. 1’/3’.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php