Live Sicilia

calcio, serie b

Catania, Pellegrino confermato
per la prossima stagione


Articolo letto 888 volte

L'annuncio dell'amministratore delegato della società rossazzurra, Pablo Cosentino: ''Crediamo molto in lui''. Il tecnico: " Ripartirò da ciò che di buono abbiamo costruito in queste sei giornate".

VOTA
0/5
0 voti

calcio, Catania, confermato pellegrino, serie b, Sport
Maurizio Pellegrino
CATANIA - Maurizio Pellegrino sarà l'allenatore del Catania anche nella prossima stagione. Ad annunciarlo ufficialmente, nella sala stampa del Massimino subito dopo la conclusione di Catania-Atalanta, è stato l'amministratore delegato della società rossazzurra, Pablo Cosentino. ''Crediamo molto in lui'', ha detto il dirigente del club etneo.

"Pellegrino - spiega Cosentino - merita i complimenti per il lavoro svolto in queste sei giornate. La conferma non è dipesa dalla volontà della squadra, ma da una valutazione accurata della dirigenza. Ci sono sono piaciuti il modo in cui ha lavorato, la ricerca dell'eccellenza e la serietà nel non cercare mai alibi. Pentiti di non averlo chiamato prima sulla nostra panchina? E' difficile parlare a posteriori. Posso però dire che crediamo molto in lui. Abbiamo commesso molti errori in questo campionato - continua Cosentino - ma ci siamo già messi al lavoro per allestire una grande squadra per la prossima stagione. Non sono previste figure nuove nei quadri societari, con me lavoreranno Pippo Bonanno e Diego Caniggia. Come ricucire il rapporto col pubblico? Attraverso i risultati, non c'è altra strada".

Giunto alla quarta vittoria in sei giornate alla guida del Catania, Maurizio Pellegrino incassa gli elogi e la conferma con un sorriso: "La scelta della società mi è stata comunicata cinque minuti prima di presentarmi in sala stampa. Sono orgoglioso della fiducia accordatami. Ripartirò da ciò che di buono abbiamo costruito in queste sei giornate. La cultura del lavoro è la base di tutto, il presupposto per creare una mentalità forte". L'ottimo campionato dell'Atalanta termina con una sconfitta che impedisce ai bergamaschi di conquistare il record di punti in Serie A, ma il tecnico Stefano Colantuono non si dispera. "E' stata una partita equilibrata - commenta l'allenatore nerazzurri - che sembrava destinata a concludersi con un pareggio. Abbiamo provato a giocarcela sino in fondo, purtroppo nel finale siamo stati puniti dal rigore. Non abbiamo migliorato il nostro record di punti, ma la nostra resta una stagione straordinaria. Il futuro? Ci stiamo attrezzando per fare le cose per bene. Ci sono alcuni ritocchi da effettuare, ho già parlato con il presidente e lo farò nuovamente nei prossimi giorni".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php