Live Sicilia

SERIE B, 39^ GIORNATA

Sfida infinita al "Partenio"
Tra Avellino e Trapani è 3-3


Articolo letto 3.913 volte
abate, avellino, avellino-trapani, boscaglia, mancosu, partenio, play off, serie b, trapani, Trapani, Sport, Trapani
Il tecnico del Trapani, Roberto Boscaglia

Gli uomini di Boscaglia ottengono un pari che mantiene intatte le loro chances in ottica play off. Irpini avanti per ben tre volte, ma è Mancosu a siglare al 93' rete del definitivo pari e doppietta personale. A segno anche l'ex Abate. Siciliani sempre a tre punti dall'ultimo posto utile per giocarsi l'accesso alla massima serie dalla porta di servizio.

VOTA
0/5
0 voti

AVELLINO - Una partita incredibile che premia un Trapani mai domo. Sotto per ben tre volte e con la forza di rispondere, colpo su colpo, all'Avellino. La difesa granata non ha fatto certo la sua migliore partita e Nordi a tratti ha lasciato molti dubbi sul suo stato di forma, ma la squadra di Boscaglia non ha mai mollato. Ha sempre cercato di macinare gioco ed alla fine esce dal Partenio con un pareggio rocambolesco.

La cronaca. Dopo trentatré secondi Trapani già in svantaggio. Ferri perde palla nella trequarti granata, Galabinov si presenta in area, ma il suo tiro non irresistibile non viene fermato da Nordi che smanaccia malamente e consente a Castaldo di anticipare Rizzato. L'Avellino è in vantaggio ed il Trapani è costretto a rimontare. Si fa vedere dalle parti di Seculin soltanto al 15' con un colpo di testa di Mancosu. Il cross arriva dalla destra ed è di Ciaramitaro. C'è ancora il tempo per un intervento incerto di Nordi e per un fallo di Feola in area sull'avellinese Izzo che fa gridare i padroni di casa al rigore ed arriva il pareggio dei granata. Nizzetto s'invola in area e viene steso dal portiere. Calcio di rigore. Sul dischetto va Mancosu e non Basso. La panchina dà l'opportunità al bomber di allungare in classifica cannonieri e il centravanti sardo fa il suo dovere realizzando con grande freddezza. La partita è intensa, a tratti avvincente. Le due squadre non si risparmiano e si affrontano a viso aperto. Grande agonismo e qualche fallo di troppo che l'arbitro Ghersini lascia passare. Ma quando ci si avvia negli spogliatoi per la fine del primo tempo arriva il gol di Galabinov. Ancora una incertezza difensiva ed il bulgaro ne approfitta. La sua conclusione va ad incocciare il tacco di Rizzato, per poi impennarsi e superare Nordi che non può farci nulla.

Nel secondo tempo la partita non cambia. Le due squadre corrono e coprono ogni parte del campo. Nizzetto punta all'eurogol ma il suo tiro sfiora l'incrocio dei pali. E' un buon momento per il Trapani che insiste e pareggia con Abate – messo in campo dal primo minuto al posto di Gambino – che segna con un colpo a volo su un assist di Basso. Seconda rete per l'attaccante granata che ha voluto ripagare la fiducia di mister Boscaglia. I granata, dopo avere raggiunto il pareggio, sfiorano anche il vantaggio con Ferri che ci prova da fuori area ma il suo tiro finisce sul palo e Mancosu non riesce a metterla dentro per l'intervento di Seculin. L'Avellino torna a pungere e riesce a passare per la terza volta in vantaggio con Castaldo. Il suo tiro non è irresistibile ma oggi Nordi non è per nulla in giornata. A destra anche Ferri non convince. Tiene bene Terlizzi, mentre Priola, messo al centro della difesa al posto dello squalificato Pagliarulo soffre su Castaldo e su Galabinov che sono stati in alcune occasioni irresistibili. La terza rete di Castaldo sembra chiudere la partita. L'Avellino prova a tenere palla e a fare scorrere il tempo. Ma si ritrova di fronte il Boscaglia che non t'aspetti. Il mister granata lancia, a sorpresa, nella mischia il giovanissimo Pitasi al posto di Basso e poi richiama Abate per puntare su Yaisien. Quest'ultimo dimostra subito di che pasta è fatto. Calcia una punizione con un tocco morbido che finisce all'incrocio dei pali. La palla torna in campo ma è in agguato Mancosu che di testa segna il suo 24esimo gol. Doppietta per il bomber granata che allunga in classifica cannonieri. Al fischio finale grande festa per il Trapani e grande arrabbiatura per l'Avellino che ha scelto il silenzio stampa. L'arbitraggio di Ghersini è stato più volte contestato dai padroni di casa, specie dopo il rigore assegnato ai granata, ma il Trapani esce dal Partenio con un pareggio meritato.

TABELLINO

AVELLINO-TRAPANI 3-3

AVELLINO: Seculin, Bittante, Izzo, Fabbro, Pisacane, Schiavon, Togni (68' D'Angelo), Arini, Ciano (72' Angiulli), Galabinov, Castaldo (90' Peccarisi). A disposizione: Di Masi, De Carli, Millesi, Ladriere, Soncin, Biancolino. All. Massimo Rastelli

TRAPANI: Nordi, Priola, Ferri, Terlizzi, Rizzato, Basso (79' Pitasi), Ciaramitaro, Feola (53' Pirrone), Nizzetto, Mancosu, Abate (86' Yaisien). A disposizione: Marcone, Garufo, Daì, Raimondi, Pacilli, Gambino. All. Roberto Boscaglia

ARBITRO: Ghersini

RETI: 2' Castaldo (A), 28' rig. e 93' Mancosu (T), 45' Galabinov (A), 59' Abate (T), 67' Castaldo (A)

NOTE - Ammoniti: Basso e Pirrone (T), Seculin e Fabbro (A)

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php