Live Sicilia

Le siciliane ai play-off

Akragas col sogno Lega Pro
Obiettivo D per la Parmonval


Articolo letto 1.883 volte

Dopo il termine della regular season in serie D e in Eccellenza la formazione agrigentina e quella palermitana puntano al rispettivo salto di categoria attraverso gli spareggi nazionali. Vediamo cosa le attende.

VOTA
0/5
0 voti

akragas, calabria, calcio, finale, lega pro, parmonval, play off, serie d, sicilia, spareggi, Agrigento, Agrigento, Sport, Palermo
PALERMO - Regular season ormai alle spalle, parte un vero e proprio mini-campionato per le squadre che non sono riuscite ad aggiudicarsi la promozione diretta nelle rispettive categorie maggiori. In Sicilia, dopo i prestigiosi successi di Palermo e Messina che si sono guadagnate l'accesso rispettivamente nella prossima serie A e Lega Pro unica, tocca ad altre due compagini farsi valere a livello nazionale, stavolta passando però dagli spareggi. Stiamo parlando dell'Akragas, vogliosa di raggiungere i gironi della prossima Lega Pro, e della Parmonval che accarezza invece il sogno di venir promossa in serie D. Andiamo a vedere nello specifico quale percorso attende dunque nel prossimo mese le due squadre.

AKRAGAS La formazione allenata da Pino Rigoli si è piazzata in seconda posizione solitaria quest'anno dopo essere giunta da neopromossa nel girone I di serie D. Gli agrigentini hanno chiuso a quota 72 dietro la corazzata Savoia, promossa direttamente in Lega Pro, imponendo un pesante distacco alle dirette inseguitrici. Proprio l'ottimo rendimento in campionato ha permesso ai biancazzurri di evitare il primo turno play-off previsto con il Torrecuso, squadra piazzatasi in quinta posizione e distanziata di dieci punti. L'Akragas sarà attesa dunque dal primo scontro con la vincente dell'altro spareggio promozione dell'11 maggio fra Agropoli e Battipagliese.

Mercoledì 14 maggio si disputerà dunque la cosidetta finale per l'accesso alla fase nazionale che durerà per tutto il resto del mese e si concluderà con la finalissima dell'otto giugno da disputarsi in campo neutro. Se gli agrigentini dovessero superare il primo scoglio battendo una fra Agropoli e Battipagliese entreranno dunque in una lotteria divisa in tre tappe, la prima prevista per il 18 maggio con dieci squadre, nove provenienti dalla fase precedente a cui si aggiunge la migliore semifinalista di Coppa Italia serie D. Il vantaggio della formazione siciliana sarà quello di poter disputare quasi tutte le sfide, almeno fino ai quarti, all'Esseneto di Agrigento grazie al proprio inserimento fra le cinque teste di serie conseguito attraverso il punteggio finale in campionato.

Superati anche i quarti di finale i ragazzi di mister Rigoli potrebbero trovarsi difronte squadre come Marano, Correggese, Foligno, Matelica, Bogliasco, Terracini, Taranto e Olginatese, tutte formazioni giunte in seconda posizione nei rispettivi campionati ma che ovviamente dovranno superare le fase preliminari dei play-off. A queste contendenti vanno infine aggiunte la perdente e la vincente della Coppa Italia di serie D. In bocca a lupo dunque alla formazione biancazzurra con la speranza di vederla giocarsi l'accesso alla prossima serie C l'otto giugno.

PARMONVAL Simile anche per i palermitani il lungo percorso verso la prossima serie D. La formazione di Gaspare Mutolo, proveniente dal fresco successo nella finale regionale al 'Lo Monaco' contro il Marsala per 1-0, aveva battuto in precedenza il Kamarat in semifinale. Adesso i biancocelesti sono attesi dagli spareggi nazionali suddivisi in due fasi. Il primo avrà inizio domenica 25 maggio con l'andata delle semifinali in cui le 28 vincitrici dei rispettivi play off regionali saranno suddivise in 14 gironi. La Parmonval se la vedrà contro una formazione calabrese il cui nome uscirà fra Castrovillari e Gallico Catona, impegnate nella finale della propria regione l'11 maggio.

In questo caso la Parmonval disputerà il match d'andata in trasferta mentre il ritorno in Sicilia. Se Aletto e compagni dovessero superare questa fase si vedrebbero proiettati fra le 14 finaliste che si andrebbero a giocare i sette posti disponibili per la serie D. Nella fase finale (in cui è prevista sempre una gara d'andata l'otto giugno e una ritorno il 15 giugno) i siciliani pescherebbero invece un avversario pugliese (Fidelis Andria, Mola, Casarano, Molfetta) o campano (Quarto, Stasia, Virtus Volla). In questo caso l'andata si disputerà in casa della squadra che ha giocato la prima partita del primo turno fuori casa. Se entrambe le squadre che sono arrivate in finale hanno disputato in casa il primo turno la LND sorteggerà la squadra che dovrà giocare l'andata tra le mura amiche.

I PLAY OFF NAZIONALI PER LA D:

Primo turno (and. 25/05 – rit. 1/06): Sicilia vs Calabria (Gruppo N).

Secondo turno (and. 08/06 – rit. 15/06): Vincitrice Gruppo N VS Vincitrice Gruppo P (Puglia VS Campania).

 

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php