Live Sicilia

perinetti

"Felice per la promozione
Futuro? Parlerò con Zampa"


Articolo letto 998 volte

Il dirigente rosanero ammette che la sua permanenza a Palermo non è poi così scontata: “Felice per la promozione, meno per quel che riguarda le notizie che filtrano a livello societario".

VOTA
0/5
0 voti

addio, ceravolo, palermo, perinetti, Sport, Palermo
PALERMO - Il Palermo si gode la sua promozione, ma a distanza di qualche ora dalla “ritrovata” serie A, si parla già di futuro. E a scuotere il tutto, ci ha pensato Giorgio Perinetti, responsabile dell’area tecnica rosanero. Perinetti, in un’intervista rilasciata alla “Gazzetta dello Sport” ammette che la sua permanenza a Palermo non è poi così scontata: “Felice per la promozione che non è stata facile come sembra – dice Perinetti - meno per quel che riguarda le notizie che filtrano a livello societario. Ceravolo? Ho saputo del suo arrivo un mese e mezzo addietro, ma non so a che titolo e con quali mansioni abbia sottoscritto il contratto col Palermo. Mi confronterò con il presidente per cercare di capire e poi decideremo”.

Dichiarazioni certamente non idilliache che fanno pensare ad un possibile chiarimento con Zamparini. Lo stesso patron rosanero, qualche settimana fa, aveva già confermato che Ceravolo sarebbe arrivato in rosanero e successivamente non era arrivata la replica di Perinetti, puntualmente giunta dopo aver conquistato la promozione in massima serie. Il responsabile dell’area tecnica rosanero parla poi della promozione conquistata: “Vincere con cinque giornate di anticipo, quando si pensa che non è scontato risalire, è un impresa eccezionale resa possibile dall'impegno del presidente in estate, resa possibile da un allenatore Iachini che sicuramente si è dimostrato ancora una volta vincente, i ragazzi lo hanno seguito in maniera splendida, soprattutto sono stati bravi quelli che hanno giocato meno, a sopportare gli altri con l'entusiasmo e quindi i ringraziamenti vanno anche a loro. Io voglio ricordare anche Gattuso e il suo staff che hanno comunque creato delle basi di serenità già nel ritiro estivo e di questo gli va comunque dato merito aldilà della sfortuna che può aver avuto successivamente”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php