Live Sicilia

dopo la trasferta di latina

Squadra accolta al 'Barbera'
Pullman rosa avvolto dai tifosi


Articolo letto 1.224 volte
Barbera, festa, serie a, squadra, tifosi, Sport, Palermo
I tifosi del Palermo nel piazzale antistante allo stadio 'Barbera'

Dopo l'atterraggio della squadra a Punta Raisi i sostenitori rosanero si sono dati appuntamento attraverso i social network nel piazzale antistante lo stadio 'Renzo Barbera'


 

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Festa a sorpresa ben riuscita. Il popolo rosanero inizia a riassaporare il profumo di serie A e ieri sera, con una capillare organizzazione tramite i social network, ha abbracciato il Palermo di rientro dalla vittoria a Latina. Un successo che manda ufficiosamente i rosanero in serie A, visto che manca un solo punto.

Il Palermo è ormai in A e ieri intorno alle 22,30, nel piazzale antistante lo stadio “Renzo Barbera” ci sono stati aperitivi di festa. Tutto ha avuto inizio dopo il triplice fischio di Latina-Palermo, i primi commenti, l’ euforia che sale, entusiasmo alle stelle per una promozione sempre più vicina. I primi fans decidono di andare direttamente all’aeroporto, vogliono abbracciare i propri beniamini e sperano di fare festa direttamente al “Falcone- Borsellino”.

La squadra atterra intorno alle 22,40, ma va via da un’uscita secondaria e allora la festa è rinviata allo stadio, dove i calciatori e lo staff hanno lasciato le vetture per poi tornare a casa. È un passaparola veloce, fulmineo: la serata del tifoso può avere inizio. Alle 21,30 al Barbera arrivano già i primi tifosi e iniziano i consueti cori a favore del Palermo e contro i rivali sportivi del Catania. In un’ora, quindi alle 22,30, il piazzale è già pieno, in più di 500 aspettano il rientro dei rosa. Alle 23 lo sbarco, ed è euforia allo stato puro.

C’è anche un invasore, un tifoso con il cuore troppo gonfio di gioia che decide – all’apertura della bussola del pullman – di entrare dentro e ringraziare alla spicciolata tutti i calciatori rosanero. Ma è festa, e allora può andare anche questa. Tra i rosa più acclamati c’è capitan Barreto, per lui questa promozione è una grande rivincita dopo la retrocessione dello scorso anno. Ma il vero ultrà e Stefano Sorrentino che dopo avere infiammato la platea palermitana con dichiarazioni al veleno sui cugini catanesi, lancia cori al ritmo di “chi non salta è…”. Scatenati anche Ujkani, Dybala, Pisano e il solito Troianiello. I rosa dopo hanno anche tributato un applauso alla folla, ringraziandoli per il sostegno e dando appuntamento alla prossima settimana, quando la matematica dovrà arrendersi alla concretezza di questa squadra.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php