Live Sicilia

Calcio, lega pro

Vittoria giallorossa in rimonta
De Vena decide nel finale


Articolo letto 872 volte

Il Messina di Gianluca Grassadonia passa anche a Lamezia Terme e accorcia sulle posizioni utili per volare nella prossima Lega Pro unica. Padroni di casa in vantaggio, poi l'autogol di Romano e il gol dell'attaccante.

VOTA
0/5
0 voti

de vena, garssadonia, lega pro, messina, vigor lamezia, Messina, Sport, Messina
MESSINA - Il traguardo adesso è lì ad un passo. Forse domenica c’è già la festa per il raggiungimento dell’obiettivo della serie C unica. I giallorossi espugnano il D’Ippolito di Lamezia e ottengono tre punti fondamentali per la propria classifica. E dire che a passare per primi in vantaggio erano stati gli uomini di casa. Il Messina è stato bravo a ribaltare il risultato e respingere l’assalto dei calabresi in chiusura di gara (sontuoso il portiere Lagomarsini nel neutralizzare un calcio di rigore).

La cronaca. Nei primi venti minuti non accade nulla, gli estremi difensori rimangono inoperosi. Si deve attendere il 22’, quando Zampaglione con un colpo di testa lento e centrale chiama in causa Lagomarsini. Risponde il Messina al 25’. Simonetti serve Corona, il tiro dai 20 metri dell’attaccante termina a lato di un paio di metri. Poco dopo ci prova Bernardo, ma anche la sua conclusione finisce fuori. Al 32’ fallo su Costa Ferreira e punizione dal limite per i messinesi. Dal limite sinistro dell’area calcia Bucolo. La sfera per un soffio non inquadra lo specchio della porta. Cinque minuti dopo e ancora un calcio da fermo per il Messina. Fallo su Guerriera e ammonizione a Malerba. Batte Costa Ferreira, la sfera perviene all’accorrente Silvestri che conclude sull’esterno della rete di Piacenti. Termina la prima frazione di gioco senza eccessivi sussulti.

Nella ripresa corner per i peloritani. Cross di Costa Ferreira e colpo di testa di Pepe che viene deviato da Rapisarda di una spanna sopra la traversa. Si gioca su ritmi elevati, ma a pagare dazio è la precisione. Al 22’ gran tiro di Costa Ferreira dai 25 metri e deviazione in corner di Piacenti. Criscuolo spedisce in campo De Vena al posto di Corona e Quintoni in cambio di Guerriera. Silvestri, dunque, si sposta a destra e il nuovo entrato esterno va a presidiare la corsia di sinistra.

Improvvisamente al 33’ si porta in vantaggio la Vigor Lamezia. Scarsella supera in dribbling prima Silvestri, poi De Bode e con una precisa conclusione da pochi passi supera l’incolpevole Lagomarsini. Risponde immediatamente il Messina. Non trascorrono neanche due minuti che Costa Ferreira approfitta di uno svarione del portiere Piacenti. Il portoghese conquista palla e con un tiro da buona posizione timbra il palo, la respinta arriva sui piedi di Silvestri, il quale effettua un cross che viene deviato inopinatamente nella propria porta da Romano.

La squadra di Grassadonia non si accontenta. Simonetti arpiona un buon pallone e lancia il nuovo entrato De Vena si invola battendo Piacenti. La partita non finisce e al 44’ il signor Brasi decreta un dubbio penalty per fallo su Zampaglione. Si incarica del tiro dalla lunetta lo stesso attaccante. Lagomarsini intuisce il tiro e regala la vittoria al Messina.

Vigor Lamezia-Messina 1-2

Marcatori: 33’ s.t. Scarsella. 36’ s.t. Romano autorete. 43’s.t. De Vena.

Vigor Lamezia (4-3-3). Piacenti, Rondinelli, Malerba, Scarsella, Strumbo, Rapisarda, Zampaglione, Giampà, Romano (36’ s.t. Mangiapane), Carbonaro (23’ s.t. Longoni), Del Sante (40’ s.t. D’Amico). A disposizione: Bibba, Rossini, Meucci, Tozzi. Allenatore: Costantino.

Messina (3-5-2). Lagomarsini, Guerriera (27’ s.t. Quintoni), De Bode, Bucolo, D’Aiello, Pepe, Bernardo (46’ s.t. Caturano), Simonetti, Corona (24’ s.t. De Vena), Costa Ferreira, Silvestri. A disposizione: Iuliano, Ignoffo, Zaine, Pagliaroli. Allenatore: Criscuolo.

Arbitro: Brasi di Seregno.

Note. Spettatori: 2000 circa. Ammoniti: Malerba, Del Sante, Mangiapane. Guerriera, Lagomarsini, De Bode, Silvestri. Calci d’angolo: 4-5. Recuperi 2’/4’

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php