Live Sicilia

iachini in sala stampa

"Ottimo spirito di squadra
Adesso sotto col Siena"


Articolo letto 717 volte

Il tecnico rosanero: "Dentro di noi c'era lo spirito di vincere questa gara, e ci siamo riusciti. Contento per il ritorno al gol di Belotti".

VOTA
0/5
0 voti

barreto, belotti, cosmi, iachini, Pescara, serie b, Sport, Palermo
PALERMO - Il gallo torna e fa cantare Palermo. I rosanero sbancano Pescara e Iachini non può sorridere: “Abbiamo fatto un'ottima gara – ha detto il tecnico rosanero - dando continuità al lavoro e ai risultati importanti. Abbiamo verticalizzato e dato ampiezza alla manovra, sbloccandola subito e portandola bene in porto. Poi nel secondo tempo abbiamo sbagliato qualche passaggio di troppo, loro hanno pareggiato e noi dovevamo essere più attenti. Ma dentro di noi c'era lo spirito di vincerla la gara, e ci siamo riusciti. Sono stati tutti bravi, chi ha giocato e chi no. Lo spirito è propositivo, ma ora pensiamo al Siena. Sul piano tattico cerchiamo sempre la superiorità numerica, con le punte che vengono fuori per permettere gli inserimenti. Il gol? Sono stato contento per Andrea Belotti, che è giovane e ha sofferto l'infortunio. Quando è entrato gli ho detto vai e fai gol. Ci sono momenti di una stagione dove gli episodi sono importanti, ma sono contento per Andrea perché l'ho visto soffrire e dispiace sempre sia da allenatore che da uomo. Sa la stima che l'ambiente ripone in lui. Preparo la partita con tutti i ragazzi che ho a disposizione, perché a prescindere da Belotti e dai suoi numeri tutti coloro che sono entrati e hanno giocato in queste partite sanno cosa devono fare per giocare partite importanti”. Poi parla il capitano

Barreto: “Per la Serie A manca ancora tanto, tantissimo. Abbiamo un buon vantaggio sicuramente, ma dobbiamo ancora vincere altre partite. Sono contento per la prestazione della squadra, abbiamo tenuto duro ed è questa la strada che dobbiamo seguire. Sto lavorando tanto settimana dopo settimana, ho la fiducia del mister e dei compagni”.

Amareggiato il tecnico del Pescara Cosmi: “Io ho tratto le mie considerazioni, non bisogna mai avere paura di giocare a calcio. Bisogna rispettare e capire gli avversari, ma non bisogna avere paura di giocare a calcio ed è visibile la paura nei due gol del Palermo. Loro hanno giocatori ed esperienza per vivere di queste situazioni, ed è un peccato perché nel secondo tempo il Palermo non ha tirato in porta”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php