Live Sicilia

Automobilismo

Targa Florio, vince Andreucci
Terzo posto per Riolo


Articolo letto 551 volte

Paolo Andreucci ed Anna Andreussi su Peugeot 207 Super 2000 hanno vinto la 97^ Targa Florio. Secondo posto per Umberto Scandola e Guido D'Amore su Skoda Fabia Super 2000. Podio completato dall'idolo di Cerda e portacolori Ateneo Totò Riolo con Massimo Alduina.

VOTA
0/5
0 voti

andreucci, campofelice di roccella, rally, riolo, scandola, targa florio, Sport, Palermo
CAMPOFELICE DI ROCCELLA (PALERMO) - Paolo Andreucci ed Anna Andreussi su Peugeot 207 Super 2000 hanno vinto la 97^ Targa Florio, settima prova del Campionato Italiano Rally organizzata dall'AC Palermo e dall'Automobile Club d'Italia, valida per il Challenge Rally 8^ Zona coefficiente 2 e per il Campionato Siciliano. L'equipaggio della Racing Lions formato dal driver toscano e dalla copilota friulana ha preso il comando delle operazioni sul secondo tratto cronometrato, dopo un testacoda sulla PS d'apertura per via del fondo viscido, si è poi imposto in otto delle dodici prove speciali in programma.

Per il pilota lucchese di Castelnuovo Garfagnana si tratta della settima vittoria alla Targa Florio, in cui detiene il record assoluto di successi. Con l'affermazione siciliana la Peugeot rafforza la leadership nel Campionato Italiano Rally Costruttori, che si concluderà al Rally di Sanremo in programma nel week end del 12 ottobre prossimo. "Una grande gioia che condividiamo con la squadra che come al solito ci ha permesso di gareggiare serenamente - ha dichiarato Andreucci al traguardo - correre la Targa davanti al meraviglioso pubblico siciliano è sempre un'emozione unica". Il grande pubblico siciliano ha fatto sentire tutto il suo affetto alla gara che sente particolarmente propria e di cui è stato attore comprimario. Piazza Garibaldi stracolma per la cerimonia di partenza nella serata di sabato 28 settembre, alla presenza del Presidente ACI Angelo Sticchi Damiani ed ancora gremita per festeggiare i vincitori al loro arrivo. Straripante la presenza di pubblico lungo le prove speciali ed affollato il "Targa Florio Village". Confermata dunque, l'efficacia della scelta "pilota" di posizionare all'interno del centro abitato i parchi assistenza ed i riordini.

Rimonta conclusa in seconda posizione per i Campioni Italiani Rally 2013 Umberto Scandola e Guido D'Amore sulla Skoda Fabia Super 2000, vincitori di quattro crono. Il driver veneto ed il copilota ligure con la vettura boema hanno vinto il crono d'apertura, ma sulla seconda prova speciale un testacoda li ha costretti ad inseguire fino alla PS 6, quando hanno sopravanzato Totò Riolo e la Peugeot Super 2000. Podio completato proprio dall'idolo siciliano di Cerda e portacolori Ateneo Totò Riolo, a cui ha letto le note il palermitano Massimo Alduina, sulla 207 del Leone curata dalla LB Tecnorally. Riolo ha sempre viaggiato in posizioni di vertice, occupando la seconda piazza fino alla PS 6, quando ha preferito conservare il podio della prestigiosa corsa, piuttosto che assumere rischi eccessivi in una lotta impari contro le vetture ufficiali. "Non potevamo sperare di più dalla nostra gara - sono state le parole di Riolo - per me era impensabile mancare alla Targa e grazie al supporto di alcuni amici questo è stato possibile. La LB Tecnorally ci ha messo a disposizione un'ottima vettura, ma naturalmente sapevamo di non avere un mezzo ufficiale. Siamo contenti di essere sul podio a Campofelice".

Andrea Nucita e Giuseppe Princiotto su Citroen DS3 sono Campioni Italiani Rally Produzione. All'equipaggio messinese del Team Phoenix è bastato il sesto posto nella classifica assoluta e primo tra le due ruote motrici, per centrare il secondo titolo Tricolore consecutivo, che si aggiunge allo Junior dello scorso anno. Per Nucita e Princiotto anche la Coppa CSAI Equipaggi Indipendenti. "Un successo costruito con un grande e perfetto lavoro di squadra - ha detto Nucita - il Team Altered ha preparato una vettura straordinaria con cui abbiamo potuto batterci al meglio contro una concorrenza di alta qualità. Come sempre il supporto della mia famiglia e della nostra scuderia sonno stati fondamentali e la perfetta intesa tra me e Giuseppe ha completato questa stupenda stagione" a rendere tutto più difficile nella gara di casa, dove al giovane duo bastava tagliare il traguardo, ci si è messo un fastidioso attacco influenzale che ha reso interminabile la corsa per il 22enne piota di Santa Teresa Riva. Quarta piazza per il secondo equipaggio Peugeot - Racing Lions, formato dal bresciano Stefano Albertini che nel suo esordio alla Targa Florio è stato affiancato dal veneto Simone Scattolin, il giovane driver ha pagato lo scotto dell'esordio sul difficile fondo stradale siciliano ed ha cercato di trovare il miglior set up per la sua 4x4 aspirata. Quinto posto per il pilota di casa Filippo Vara che sulla Peugeot 207 Super 2000 è stato navigato da Gianfranco Rappa, il bravo pilota madonita è stato tradito dal fondo stradale delle prime prove, con testacoda e conseguente toccata sul terzo crono. Successo nella classifica del Challenge rally 8^ Zona a coefficiente 2 per i cefaludesi della Island Motorsport Marco Runfola e Marco Pollicino sulla Renault New Clio della BR Sport. Runfola grazie al pieno di punti si è portato in testa da solo alla serie di zona. "Sul primo crono non abbiamo forzato per via del fondo molto insidioso - ha spiegato Runfola - poi abbiamo preso il comando e le modifiche di set up in assistenza ci hanno permesso di rafforzare il vantaggio". Seconda posizione per i messinesi Salvatore Armaleo e Franco Chambeyront sulla Renault Clio Super 1600 troppo rigida sul primo giro di prove. Terzi i trapanesi Andrea Nastasi e Giuseppe Cangemi su Renault Clio RS, per i quali la strada del podio si è spianata quando, dopo il primo giro di prove si è ritirato Tripolino con una sospensione danneggiata della sua Mitsubishi EVO X,e alla penultima prova l'equipaggio Brusca-Midulla su Peugeot 106.

Classifica assoluta gara C.I.R.: 1. Andreucci - Andreussi (Peugeot 207 S2000) in 1'27'35"3; 2. Sandola - D'Amore (Skoda S2000) a 44"9; 3. Riolo - Alduina (Peugeot 207 S2000) a 1'21"3; 4. Albertini - Scattolin (Peugeot 207 S2000) a 2'40"6; 5. Vara - Rappa (Peugeot 207 S2000) a 2'53"8; 6. Nucita - Princiotto (Citroen DS3) a 4'58"3; 7. Sabatino - Guttadauro (Citroen Saxo VTS) a 8'40"3; 8. Mirabile - Avenia (Renault New Clio) a 12"14; 9. Alioto - Anastasi (Renault New Clio) a 13'01"8; 10. Amendolia - Villari (Renault New Clio) a 17'39"7.

Classifica assoluta gara Challenge: 1. Runfola - Pollicino (Renault New Clio ) in 1'01'37"5; 2. Armaleo - Chambeyront (Renault Clio S1600) a 2'18"1; 3. Nastasi - Cangemi (Renault Clio RS) a 4'41 ; . Pizzo - Ciolino (Peugeot 106) a 4'46.2.

CLASSIFICA CIR ASSOLUTA: 1.U.Scandola (Skoda Fabia S2000)91;2. P.Andreucci (Peugeot 208 S2000) 66;3.A.Perico(Peugeot 207 S2000) 47;4. A.Nucita (Citroen DS3 R3) 37. CLASSIFICA C.I.PRODUZIONE:; 1.A.Nucita (Citroen DS3 R3) 62; 2. A.Bosca (Renault Clio R3C)50;3.Vittalini (Citroen Ds3 R3T)40.

CLASSIFICA CIR COSTRUTTORI: 1.Peugeot 116 punti; 2. Skoda 96; 3. Citroen 43;Mitsubishi 36; 5.Renault 34; 5. Ford 14.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php