Live Sicilia

serie b

Trapani sfortunato a Siena
Terzo ko per i granata


Articolo letto 639 volte

Al Franchi finisce 2-1 per i padroni di casa. Gli uomini di Boscaglia mostrano personalità e buon gioco, ma si arrendono per una rete segnata nel recupero dai bianconeri. Prossimo match con il Latina al Provinciale.

VOTA
0/5
0 voti

boscaglia, calcio, serie b, siena, trapani, Trapani, Sport, Trapani
SIENA - Il Trapani perde la terza partita consecutiva contro un Siena ridotto in dieci uomini fin dal primo tempo. La partita s'era messa male per i granata con il gol fantasma di Paolucci che a metà del primo tempo tirava dalla distanza. La palla, deviata da Pagliarulo, ha colpito prima la traversa e poi il palo. L'arbitro Ostinelli ha dato il gol dopo essersi consultato con il suo assistente ma la palla non era entrata. I granata non si sono scomposti ed hanno continuato a fare il loro gioco.

Il Siena si è presentato con un 4-3-3 che ha creato spazi per Rosina e Paolucci ed è stato proprio il numero 9 toscano a mettere la retroguardia del Trapani in difficoltà partendo da lontano ed inserendosi tra le linee della difesa dei granata. Anche Rosina ha fatto la sua parte con esperienza e dedizione. Mister Boscaglia ha chiesto ai suoi di fare girare palla ed alla fine del primo tempo è riuscito a il pareggio su rigore. Calcio dagli undici metri ed anche espulsione per il centrale Feddal che aveva messo giù Mancosu. Il Trapani rimetteva la partita in carreggiata e riequilibrava una gara che lo aveva fino a quel momento penalizzato con una rete fantasma. I granata non hanno mai cambiato modulo continuando con il tradizionale 4-4-2. Il secondo tempo è cominciato con Trapani sempre guardingo ed il Siena che ha tentato di farsi vedere nell'area di rigore avversaria con ripartenze veloci.

I toscani hanno provato a sfondare sulla sinistra con Rosina e Valiani, entrato nel secondo tempo al posto di Paolucci, ed hanno messo in difficoltà la difesa granata. Il Siena, in dieci uomini, ha giocato su ogni pallone. Mister Beretta, dopo l'espulsione di Feddal, ha messo Giacomazzi al centro della difesa e l'argentino è stato tra i migliori in campo dei padroni di casa. Boscaglia ha provato a vivacizzare il gioco sulle fasce mettendo Iunco al posto di un buon Pacilli. Nizzetto, che ha spesso incrociato con lo stesso Iunco ha perso smalto ed accusato la fatica. Tutta la squadra di Boscaglia ha dato l'impressione di essere sulle gambe. Il Siena aveva più gamba e non si è accontentato del pareggio. Rosina, ancora lui, ha risolto la partita con una magia. Ha tenuto palla sulla fascia sinistra, ha visto arrivare Giannetti che ha colpito di testa mettendo la palla in rete alla destra del portiere Nordi.

La squadra di Boscaglia avrebbe meritato il pareggio ma, con il suo gioco dispendioso, finisce per dare spazio agli avversari, che finora ne hanno approfittato. E' accaduto con il Modena e con il Cesena e si è ripetuto con il Siena. Grande delusione per i granata che pensavano di tornare dalla trasferta toscana con un punto prezioso. Il Trapani continua a pagare lo scotto dell'esperienza. Nel secondo tempo ha cercato di vincere la partita ma ha lasciato troppo campo al Siena che ne ha approfittato con una vittoria su cui nessuno avrebbe più scommesso in pieno recupero. I granata sono rimasti nel guado. Non sono riusciti a dare il colpo del Ko ma non sono stati neanche in grado di gestire il pareggio. Questa l'analisi della partita di mister Boscaglia: “Bene tutto ma il risultato ci castiga. Avevamo di fronte una grande squadra. La partita è cominciata in salita per un gol che non c'era, ma poi abbiamo giocato come dovevamo. Negli ultimi minuti dovevamo, invece, gestire meglio il possesso palla. Non può continuare così”. Il Trapani rimane ad 8 punti e viene superato dal Siena che ora ne ha 9. Sabato prossimo arriva il Latina al Provinciale.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php