Live Sicilia

bari-palermo 2-1

Rosanero k.o a Bari
Ciao Ciao Ringhio


Articolo letto 1.260 volte

Fatale per Gattuso la sconfitta al 'San Nicola'. L'esonero non è ancora ufficiale ma Zamparini ha già preso la decisione: "Domani se ne parla". Pronto per sostituire l'ex Milan c'è già Beppe Iachini. A decidere il match le reti di Sciaudone e Ceppitelli. Inutile il 2-1 di Lafferty.


BARI - Gennaro Gattuso – secondo Sky Sport – è stato esonerato. Fatale, come previsto, la sconfitta di Bari. Maurizio Zamparininon ci ha pensato due volte e ha già contattato Beppe Iachini per il ruolo di nuovo tecnico rosanero. L’esperienza di Gattuso quindi si fermerebbe alla sesta giornata. Zamparini intanto ha dichiarato: ''Stasera non parlo di calcio, ci dormo sopra e domani se ne parla. Ancora no ho deciso nulla. SonoTutte balle, non ho parlato con nessuno'' ma stando alle ultime il presidente avrebbe chiesto a Iachini di raggiungerlo a Vergiate per un vertice notturno. A meno di clamorosi colpi di scena, l’ex Chievo dovrebbe guidare il Palermo nella gara di sabato contro la Juve Stabia. Iachini dovrebbe firmare un contratto biennale.Gattuso intanto non è intervenuto nella sala stampa del 'San Nicola' sancendo, difatti, il divorzio con i rosanero.

Per la società ha parlato il team manager Igor Budan: ''E' finita per Gattuso? Non sono decisioni che mi competono, ma il momento é difficile. Non vorrei mettere in difficoltà l'allenatore e la squadra. Le analisi le lascio al presidente''.


Il Palermo intanto continua a soccombere. Anche a Bari, contro una squadra che ha una media età di 21 anni, i rosanero perdono e anche questa volta la sconfitta è stata più che meritata. Una prestazione che definire indecorosa è un eufemismo. Il Bari vince 2-1, lo fa al termine di una gara giocata meglio dei rosa, giocata con il cuore, con corsa e con quel pizzico di qualità in più che a centrocampo non guasta.

Ecco, per dirla tutta, il Palermo di qualità non ne ha. Sì, perché se a centrocampo hai seri problemi ad azzeccare due passaggi consecutivi, se sulla trequarti sbatti continuamente contro il muro avversario, se in difesa non dai mai sicurezza, significa che tante cose non vanno e che questa squadra probabilmente è stata costruita malamente. Il Bari oggi ha vinto con facilità, ha giocato di gruppo, ha sfruttato le nefandezze difensive della formazione di Gattuso, e ha poi colpito a metà dei due tempi.

Per il Palermo una delle prestazioni più brutte, senza una traccia di gioco, senza carattere, con Barreto e Ngoyi a pestarsi i piedi, con Dybala che sembra giocare in allenamento, Hernandez che passeggia, Terzi imbarazzante e gli esterni che non corrono per niente. Insomma tutto male. Gira storto anche a Rino Gattuso, probabilmente, conoscendo Zamparini, quella di stasera sarà l’ultima partita sulla panchina rosanero.

La cronaca. Gattuso conferma le previsioni della vigilia, gioca Stevanovic, Hernandez guida l’attacco. Nel Bari, attenzione a Sciaudone. Il Palermo inizia subito male, gioca lentamente e senza idee. Il Bari ci mette più cuore. Pochissime le occasioni, i galletti ci provano sugli esterni. Difesa rosanero impacciata, ecco che al 31’ Terzi sbaglia il disimpegno e Sciaudone da buona posizione lancia un missile all’angolino, 1-0. Il Palermo non reagisce, non ha gioco, manca anche la grinta. Il Bari è superiore anche nell’intensità. Primo tempo da dimenticare, 1-0 per i pugliesi.

Nella ripresa dentro Lafferty al posto di un inguardabile Ngoyi, Gattuso si gioca tutte le sue carte. Al 52’ buona occasione per Dybala, ma l’argentino tira fiaccamente. A centrocampo c’è il vuoto, in avanti come sempre manca il guizzo. La gara scorre tra sbadigli e noia, il Palermo non riesce ad azzeccare due passaggi consecutivi. Ceppitelli di testa raddoppia con un colpo di testa preciso, la difesa rosanero gioca alle belle statuine. Entra anche il giovane Belotti. Il Palermo torna in gara dopo cinque minuti, cross di Belotti e cosciata di Lafferty, 2-1. Non succede più nulla nel finale, il Palermo perde e lo fa ancora una volta malamente.


IL TABELLINO

BARI-PALERMO 2-1


BARI: 1 Guarna; 2 Sabelli, 23 Ceppitelli, 5 Polenta, 27 Calderoni; 25 Defendi (cap.), 4 Romizi, 10 Lugo (63' Beltrame); 11 Galano (74' Joao Silva), 8 Sciaudone, 24 Alonso. A disp: 12 Pena, 3 Chiosa, 6 De Falco, 9 Marotta, 15 Vosnakidis, 19 Fedato, 21 Fossati. All: Roberto Alberti.

PALERMO: 1 Sorrentino; 3 Pisano, 6 Munoz, 19 Terzi, 28 Daprelà; 27 Ngoyi (47' Lafferty), 8 Barreto (cap.); 9 Dybala, 10 Di Gennaro (73' Belotti) , 14 Stevanovic; 11 Hernandez. A disp: 22 Ujkani, 2 Struna, 4 Andelkovic, 13 Troianiello, 15 Bolzoni, 16 Lores, 17 Morganella. All: Gennaro Gattuso.

ARBITRO: Francesco Borriello (Mantova).

NOTE Ammoniti: N'Goyi (P) 20', Calderoni (B) 43', Sciaudone (B) 49', Lafferty (P) 56', Dybala (P) 60', Pisano (P) 81', Joao Silva (B) 90'.

Marcatori: Sciaudone 30', 73' Ceppitelli, 79' Lafferty.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php