Live Sicilia

parla Perinetti

"Gattuso non è a rischio
A Bari tanti ricordi"


Articolo letto 371 volte

"Gattuso non è condannato a vincere, è il Palermo ad esserlo. A Bari ho tanti bei ricordi ma dovremo ritrovare la vittoria" così il dg rosanero Giorgio Perinetti.


bari, gattuso, palermo, perinetti, spezia, zamparini, Sport, Palermo
PALERMO - Rino Gattuso resta l’allenatore del Palermo. Il tecnico rosanero ha la fiducia della società, almeno fino alla partita di martedì a Bari. La sconfitta di La Spezia ha però svitato qualche bullone della sua panchina ma un successo al San Nicola potrebbe nuovamente rinsaldare la sua posizione.

E’ un Palermo condannato a vincere come dice lo stesso Perinetti: “Non è Gattuso condannato a vincere, è il Palermo che è condannato a farlo - ha detto a La Gazzetta dello Sport - Abbiamo visto come ogni squadra ci affronti al 100%. Lo sapevamo e sarà così per tutto il campionato. Credo che a La Spezia il Palermo abbia fornito la prova più netta di questo avvio di stagione, purtroppo siamo stati puniti da un autogol rocambolesco. Per il resto la gara l'abbiamo fatta noi, abbiamo avuto diverse occasioni da gol. Ecco, l'unico rimprovero che si può fare alla squadra è che sotto porta deve diventare più cinica”.

Perinetti parla anche della prossima gara di Bari: “Sarà una partita che forse potremo giocare a viso aperto in un grande stadio che dà motivazioni e su un terreno in erba naturale, a differenza di quello di venerdì. Il Bari è una buona squadra, ma credo che contro di loro potremo giocare ancora meglio. Dobbiamo andare lì per vincere. Anche perché dopo l'ultima giornata è come se il campionato avesse aspettato il Palermo. Per me sarà una grande emozione, tre anni come quelli non si dimenticano, la promozione e anche il record di punti in serie A. L'affetto dei baresi resterà sempre, ma noi non possiamo fallire”.

Insomma Perinetti si proietta verso la sfida di martedì che lui giudica – giustamente – non decisiva per Gattuso. Ma in realtà Zamparini ci sta pensando, ha parlato a lungo con Gattuso, vuole capire se questa squadra ha margini di miglioramento o se potrebbero esserci altre “onde anomale” come quella di venerdì scorso. Gattuso resta in sella ma lui stesso è consapevole che un risultato poco positivo a Bari, potrebbe compromettere definitivamente la sua posizione. Intanto il Palermo prepara la gara del San Nicola, oggi altro allenamento. In formazione dovrebbe rientrare Stevanovic, possibile panchina per Lafferty con l’inserimento di Di Gennaro dal primo minuto.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php