Live Sicilia

Il presidente Zamparini

"Non ho attaccato il tecnico
Forza Palermo e forza Gattuso"


Articolo letto 399 volte

Nel giorno della sfida contro lo Spezia il patron rosanero smentisce le dichiarazioni riportate dal Corriere dello sport di ieri in cui dava 4 alla manovra del Palermo: "Qualche giornalista palermitano ama lo scoop inventato, facendo male al club, alla squadra e al tecnico".

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Se il Palermo gode di buona salute e prepara la partita di stasera a La Spezia in tutta serenità, ci ha pensato Maurizio Zamparini ad agitare le acque e a rendere amara la vigilia del match. Le sue dichiarazioni al Corriere dello sport – al veleno – hanno praticamente smontato nella giornata di ieri Rino Gattuso. Poi, però, ci pensa lo stesso patron rosanero a distendere i toni. Zamparini, questa mattina, ha diramato un comunicato che recita così: “Trovo profondamente scorretto inventare notizie per un presunto distacco Zamparini-Gattuso. Non esiste né è mai esistita una mia dichiarazione in proposito: anzi, a precisa domanda di Vitale (edizione odierna de La Gazzetta dello Sport) è stata data precisa risposta – si legge nel comunicato - qualche giornalista palermitano ama evidentemente lo "scoop" inventato e non la verità, facendo male al club, ai tifosi, alla squadra, allo staff tecnico. Il presidente perciò comunica che per il futuro non risponderà a interviste telefoniche, ma comunicherà direttamente attraverso il sito o in diretta radio o tv. Forza Palermo, forza Gattuso".

Insomma, pace fatta. Almeno a sentire Zamparini che dichiara di non aver mai parlato di distacco con il tecnico. Eppure questa sera si gioca. Il Palermo, dopo i due successi con Padova e Cesena, cerca il tris al “Picco” contro lo Spezia. Anche questa sarà una partita in cui gli avversari adotteranno la medesima strategia che per adesso ha premiato Modena ed Empoli: catenaccio e contropiede. Il “Trapattonismo” praticamente mette le ganasce alla squadra di Gattuso. Quando Zamparini afferma che non esiste gioco, ha in parte ragione. Ma bisogna aggiungere che il Palermo, in rosa, non ha giocatori che abbiano nel curriculum la voce “regista”, “playmaker”, insomma manca chi costruisce. Tutti sono degli incontristi, eccezion fatta per il giovane Verre. Gattuso, però, è uno che lavora sodo, un vero professionista. Ha chiesto alla sua squadra di guardare solo al campo, conta solo il risultato. Questa sera contro lo Spezia i rosa cercheranno di concentrarsi solo sul campo. Formazione quasi fatta: in porta Sorrentino, difesa a quattro con Morganella a destra, Daprelà a sinistra, Munoz e Terzi in mezzo. Barreto e Bolzoni da schermo davanti la retroguardia, Stevanovic più avanzato, con Di Gennaro (in vantaggio su Dybala) alle spalle della coppia Lafferty-Hernandez. Lo Spezia ha iniziato con il freno a mano tirato ma è una formazione di qualità. Attenzione alla coppia Sansovini-Ebagua. In difesa c’è Lisuzzo, ex rosanero. L’allenatore è Giovanni Stroppa. Arbitrerà Nasca, fischio d’inizio alle 21.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php