Live Sicilia

L'ex ad rosanero

Lo Monaco stuzzica Zamparini:
Gattuso via? Non sarei stupito


Articolo letto 251 volte

L'ex dirigente del Palermo: "Conoscendo il presidente non mi sorprenderebbe un esonero del tecnico". Intanto la squadra si prepara al delicato match di domenica sera a Padova dove mancherà lo squalificato N'Goyi. Munoz verso il recupero.


, Sport, Palermo
PALERMO - Da domenica sera si inizia a fare sul serio. Il Palermo non ha più alibi, a Padova deve fare risultato. Oggi per i rosa doppia seduta a Boccadifalco. Ezequiel Munoz ha lavorato regolarmente con il resto dei compagni. Edgar Barreto ha intensificato l'attività di riatletizzazione lavorando con il pallone. Stesso tipo di attività per Francesco Bolzoni, che ha inoltre svolto lavoro in palestra e si è sottoposto alle cure dei fisioterapisti. Terapie anche per Fabio Daprelà. A Padova non ci sarà N'Goyi, squalificato dal giudice sportivo. Nei prossimi giorni dovrebbero aggregarsi ai rosanero anche gli ultimi acquisti Belotti e Verre, convocati entrambi in Nazionale. La partita di Padova assume quindi contorni importanti, quasi decisivi per Gattuso. Della situazione del tecnico calabrese ne ha parlato l'ex ad rosanero Lo Monaco: "Gattuso via? Non mi sorprenderebbe conoscendo Zamparini. Io mi auguro che il Palermo possa tornare in A, la piazza lo merita, ma non si può pensare di vincere facilmente un campionato come la B che ti porta a giocare su campi difficili".

Insomma, il caso Gattuso tiene banco, come sempre quando del resto si parla di allenatori del Palermo. Una mano al tecnico calabrese gliela dovrà dare Abel Hernandez. L'uruguayano dovrà dimostrare realmente il suo valore e solamente con i gol potrà fare pace con i tifosi: "Abel è un giocatore con grandi qualità. Ma è ora che dimostri di essere così bravo come si dice - ha dichiarato il tecnico Ballardini, ex allenatore del Palermo e di Hernandez -. Gli auguro di stare bene, deve dimostrare che è capace. Speriamo possa fare bene e superare questo momento".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php