Live Sicilia

il tecnico del Trapani

Boscaglia carica il gruppo
"In campo per vincere”


Articolo letto 551 volte

Esordio casalingo per i granata che devono vedersela con il Pescara, tra le favorite per la promozione in A. Difesa in emergenza per gli abruzzesi. Rientra capitan Pagliarulo per i padroni di casa.

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI - Il Provinciale esaurito in ogni ordine di posti. Si presenta così la prima gara interna del Trapani contro il Pescara di mister Pasquale Marino. Si gioca domani alle 20:30 e la gara sarà diretta da Renzo Candussio di Cervignano. Gli assistenti saranno Marco Avellano di Busto Arsizio ed Alessandro Marinelli di Jesi. Quarto uomo, Stefano Giovani di Grosseto.

Pubblico delle grandi occasioni dunque per una sfida che ha i riflettori puntati di tutta la serie B perché si gioca nel posticipo. Mister Roberto Boscaglia – nella conferenza stampa del pre-partita – utilizza lo stesso copione della prima di campionato a Padova. Del resto è andata bene con la vittoria, in trasferta, per 2-0, con una delle squadre più quotate della cadetteria. Ed il Boscaglia-pensiero rimane lo stesso: “Si va in campo per vincere le partite. Se domani andassimo in campo con la mentalità di accontentarci, faremmo così anche per la prossima e la prossima ancora, e perderemmo la mentalità vincente”. Grande rispetto e considerazione per il Pescara: “Ha più qualità rispetto a noi, un allenatore con più esperienza che sa quali sono i tasti da toccare per fare funzionare un modolo immediatamente”.

Boscaglia si è voluto soffermare sugli avversari: “Ci sono molti giocatori esperti che vogliono ritornare in serie A. E' una squadra molto veloce e rapida che gioca un grande calcio”. Il mister granata ha scoperto le carte sugli allenamenti a porte chiuse che ha voluto per tutta la setttimana. L'ha detto chiaramente. Non vuole essere “spiato”. Ecco cosa ha detto sugli allenamenti a porte chiuse: “Li abbiamo decisi sia per problemi logistici e strutturali e poi perché in serie B ci sono molti collaboratori dei miei colleghi sparsi per l'Italia che vengono a vedere gli allenamenti”.

Le due squadre potranno contare sulla nuova panchina lunga. Ma Boscaglia ha già bocciato l'esperimento: “Ero d'accordo a portarne 23. Hanno cercato di fare una via di mezzo con la serie A. Però 20 a poco senso. Non credo sia giusto avere le rose lunghe e poi alla fine della settimana prendere 5-6 giocatori e lasciarli in tribuna”.

Il mister del Trapani ha parlato dei nuovi arrivi Terlizzi e Iunco. "Sono ancora fuori condizione. Hanno 15-20 minuti nelle gambe”. Troppo poco per un loro utilizzo da titolari. Torna a disposizione capitan Pagliarulo, che ha scontato la giornata di squalifica e tornerà al centro della difesa granata. Al suo fianco ci sarà Martinelli.

La società granata è stata protagonista del mercato in uscita. L'attaccante Alessandro Romeo è andato in prestito al Viareggio, che milita nel girone B di Lega Pro Prima Divisione. E' già andato via il centrocampista Carmine Giordano che si è accasato al Cosenza, squadra di Lega Pro Seconda Divisione. Non rientrava nei piani di Boscaglia. Rimangono ancora aperte le “pratiche” Morello e Spinelli e Rizzi. Il primo non ha ancora trovato una squadra che sia di suo gradimento e del Trapani, mentre il centrocampista argentino Spinelli deve riprendersi da un'operazione. In fase di recupero anche Simone Basso e Rocco D'Aiello.

Il Pescara è in emergenza in difesa. Niente da fare per Rossi e Schiavi, titolari nell'esordio casalingo con la Juve Stabia, vinto dagli abruzzesi per 3-0. Marino dovrà rivedere gli schemi difensivi e registrare il reparto arretrato. L'allenatore marsalese conosce bene il Trapani ed ha deciso di convocare 22 giocatori.

PORTIERI: Falso, Pelizzoli, Pigliacelli.
DIFENSORI: Balzano, Bocchetti, Capuano, Frascatore, Zuparic, Zauri. CENTROCAMPISTI: Bjarnason, Brugman, Fornito, Kabashi, Ragusa, Nielsen, Rizzo, Viviani.
ATTACCANTI: Cutolo, Maniero, Mascara, Padovan, Piscitella.

Lavoro differenziato per Politano e Sforzini. Il Pescara di Marino gioca con il 4-3-3. Un modulo offensivo che punta sulla coppia d'attacco Maniero Mascara.

I convocati di Boscaglia saranno ufficializzati dopo la seduta di rifinitura. Non ci saranno Finocchio e Vitale. Per il resto non dovrebbero esserci novità.

PORTIERI: Nordi, Marcone, Dolenti.
DIFENSORI: Daì, Priola, Martinelli, Lo Bue, Rizzato, Terlizzi, Pagliarulo. CENTROCAMPISTI: Garufo, Pirrone, Caccetta, Madonia, Ciaramitaro, Pacilli, Nizzetto, Feola, Iunco.
ATTACANTI: Abate, Mancosu, Djuric, Gambino.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php