Live Sicilia

Week end positivo per
La Mazza al Red Bull Ring


Articolo letto 1.083 volte

Alla seconda tappa del Campionato Italiano GT il pilota catanese conquista l'ottavo assoluto e il terzo posto nella Avon Tyres Cup.

VOTA
0/5
0 voti

automobilismo, campionato italiano GT, francesco la mazza, pilota, Auto e Moto, Sport
ZELTWEG - (Austria) Mancava dal Campionato italiano Gran Turismo da quattro anni, ma non ha dato a vederlo. Un po’ di tempo, quel tanto che basta, per riprendere confidenza e poi via come se quattro anni fossero quattro giorni.

Al Red Bull Ring (Zeltweg-Austria), seconda tappa nel 2013 del Campionato nazionale GT, il catanese Francesco La Mazza è tornato “Ciccio-volante” tanto da ricevere i complimenti dell’ingegnere Gabriele Tredozi, ex direttore tecnico della Minardi e della Toro Rosso, più di 200 gran premi di Formula 1 alle spalle, oggi ingegnere di macchina per la Ferrari numero 14 della Easy Race.

 

I RISULTATI sul circuito austriaco sono di ottimo livello e potevano essere superiori se non ci fossero state alcune penalità: nono posto assoluto in gara 1, ottavo in gara due e terzo nella Avon Tyres Cup, la speciale classifica, istituita dall’Aci-Csai proprio in occasione della gara del Red Bull Ring, riservata ai gentleman driver.

 

LE DUE GARE. In gara uno, La Mazza si è reso artefice di un’ottima partenza risalendo dalla decima posizione in griglia fino alla sesta, poi è stato superato dall’Audi R8 di Sonvico e, coinvolto in uno sfortunato contatto e nel successivo fuori pista, ha perso tre posizioni. L’equipaggio formato dal pilota catanese e da Fabio Mancini in corsa con la Ferrari 458 Italia della Easy Race, ha anche dovuto fare i conti con la penalizzazione di 20” riservata, da regolamento, alle new entry nel campionato (il team padovano non aveva partecipato alla gara di Misano). Così è arrivato un onorevole nono posto.

In gara due, è toccato a Mancini stupire tutti in partenza. Dall’ottavo posto in griglia al sesto. La coupé nera numero 14 viaggia che è una meraviglia ma arriva il contatto con la Bmw di Michela Cerruti e il successivo drive through (la penalizzazione che consiste nell’attraversamento a velocità ridotta della pit-lane) fanno perdere otto posizioni. Mancini non si dà per vinto e comincia una furiosa rimonta (i suoi tempi sono in linea con quelli dei primi) e arriva al cambio pilota al nono posto. La Mazza effettua un altro sorpasso e chiude ottavo e terzo nella classifica dei gentleman driver.

 

SODDISFATTO, non poteva essere diversamente. Così si dichiara il pilota etneo al termine del week end: “E’ andata bene, forse meglio di quello che mi aspettassi. Le incognite per me erano tante, dal ritorno al campionato italiano GT dopo 4 anni al primo approccio con la nuova vettura. Invece mi sono sentito subito a mio agio girando in gara con gli stessi tempi ottenuti nelle qualifiche. Merito anche e soprattutto del team. I complimenti di Tredozi? Sentirsi dire, da un ingegnere dello spessore di Gabriele, che ho corso bene e che ho preso presto confidenza con la macchina, rende speciale questo week end”.

Il prossimo appuntamento con il Campionato italiano Gran Turismo è in programma il 7 luglio al Mugello (terza tappa delle sette previste).

 

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php