Live Sicilia

pari thriller al "Massimino"

Clamoroso al Cibali
Ilicic tiene viva la speranza


Articolo letto 1.369 volte

I rosa vanno sotto in virtù di un tocco sporco di Barrientos e si spengono. Riaccende la luce Ilicic a tempo abbondantemente scaduto. Rissa al termine della partita, espulso Andujar. Il Palermo guadagna un altro punto sul Siena, caduto in casa col Chievo. La distanza dai toscani è di un solo punto.


CATANIA - L’incantesimo del Massimino viene spezzato proprio all’ultimo secondo, quando meno te lo aspetti, quando ormai il tifoso rosanero aveva perso ogni speranza. Invece no, perché al 94’ inoltrato il Palermo riacciuffa un derby che stava perdendo 1-0 per il gol di Barrientos. Da “Febbre a 90”, come nel film, nell’ultima palla giocabile Hernandez si alza di testa e serve ad Ilicic la palla della speranza, la palla del pareggio e della possibilità di credere ancora alla permanenza in massima serie. Da impazzire. I rosa fanno 1-1 e accorciano di un punto sul Siena che clamorosamente perde in casa con il Chievo. Adesso la lotta salvezza è più aperta che mai. Tornando al derby, è stata una partita ben giocata dal Catania, un po’ meno dal Palermo soprattutto nella ripresa, quando ha subito gli attacchi rossazzurri e anche la rete di Barrientos. Ma a questa squadra, ultimamente, gli si può rimproverare tutto ma non la voglia di restare in serie A. Il Palermo di Sannino non molla mai e anche al Massimini è stato così. Perche si può pure giocare male ma se ci credi fino alla fine, la fortuna calcistica ti premia ed ecco che Ilicic oggi si è ritrovato sui piedi un pallone che a fine campionato potrebbe davvero contare tantissimo. Un’emozione incredibile quella del Palermo, come non succedeva da tanto tempo, in questo campionato infatti spesso i rosa hanno patito proprio nei secondi finali, ma oggi no. Il Palermo è ancora vivo, segna al Cibali dopo cinque anni, spezza probabilmente i sogni europei di un ottimo Catania e vede il Siena sempre più vicino. A cinque giornate dalla fine adesso tutto è davvero possibile.

La cronaca. Sannino si affida alla coppia Ilicic-Boselli, Munoz torna in difesa, Donati a centrocampo. Nel Catania il trio offensivo è composto da Gomez, Bergessio e Barrientos. Partita subito spigolosa, Donati ammonito dopo trenta secondi. Al 10’ Almiron ci prova dalla distanza, palla alta. Al 13’ Sorrentino su bella punizione di Lodi. La clamorosa occasione però capita sui piedi di Ilicic che da solo davanti ad Andujar si fa ipnotizzare dal portiere argentino, con Boselli tutto solo ad aspettare il pallone che non arriva. La gara è bella, combattuta, un vero derby. I rossazzurri giocano meglio ma il Palermo quando riparte può fare male. Al 33’ Ilicic dalla distanza, palla di pochissimo a lato. Pungente il colpo di testa di Boselli a fine tempo che per poco non beffa Andujar.

Ripresa. Ancora Lodi ci prova, ma nulla da fare. Il Catania inserisce Castro, mentre Sannino toglie Boselli e mette dentro Dybala. Al 63’ Sorrentino decisivo su un tiro velenoso di Castro. Al 69’ Catania avanti con Barrientos che anticipa Morganella e mette dentro. Sannino inserisce anche Hernandez. Ma al 94’ inoltrato arriva quello che più non ti aspetti: palla in area, Hernandez spizzica di testa e Ilicic tutto solo spedisce in rete. 1-1 e gioia rosanero per un pareggio che sembrava ormai utopia. Incredibile. Il Palermo adesso sogna. Rissa al termine della partita, espulso Andujar.

LA DIRETTA

SECONDO TEMPO

Ilicic: "Ho giocato senza avere allenamenti sulle gambe, ho dato tutto per questa squadra e per questi tifosi. Non ci arrendiamo, non vogliamo lasciare punti per strada. Adesso dobbiamo necessariamente battere l'Inter".

96' Finita al "Massimino", sull'ultimo pallone i rosa acciuffano il pari e mantengono vive le speranze salvezza. Festa grande dei tifosi rosa.

95' Rissa furibonda dopo il pari del Palermo. Espulso Andujar.

94' Pareggia Ilicic, 1-1.

90' Quattro minuti di recupero.

84' Legrottaglie sfiora il punto della sicurezza con una staffilata fuori di un niente.

83' Bergessio dritto per dritto, Sorrentino in corner.

81' Palermo in difficoltà, i rosa non riescono a costruire gioco.

76' Fuori Kurtic, dentro Hernandez. Sannino si gioca tutto.

75' Giallo per Spolli, reo di un fallo ai danni di Ilicic. Diffidato, salterà la prossima gara.

73' Munoz lascia il posto ad Arevalo Rios.

69' Barrientos porta in vantaggio il Catania con un tocco sporco.

65' Il Catania alza il baricentro, soffre il Palermo.

63' Castro dai venti metri, Sorrentino con un tocco miracoloso salva il Palermo.

60' Arriva al "Massimino" la notizia del pari del Siena. Boato di gioia dei tifosi rossazzurri. Il tabellone poi rettifica che la rete dei toscani è stata annullata. Brusio di delusione dei catanesi.


58' Subito Castro dal limite, Sorrentino para.

57' Castro rimpiazza Almiron. Ancora una sostituzione per Maran.

56' Boselli lascia a Dybala. Primo cambio per il Palermo.

56' Bergessio falciato da Munoz, giallo per l'argentino.

55' Kurtic debolmente dai venticinque metri, Andujar ringrazia.

51' Barrientos in mezzo pericolosamente, blocca Sorrentino.

47' Lodi dai venticinque metri su punizione: sfera a lato.

46' Iniziata la ripresa al "Massimino". Ci prova subito Biagianti, Sorrentino blocca.

PRIMO TEMPO

45'+2' Termina la prima frazione sullo 0-0. Match equilibrato, inizio di marca catanese ma il Palermo sul finire del tempo dà segni di risveglio. E le radioline gracchiano buone notizie per i rosanero, con il Chievo in vantaggio sul campo del Siena.

45' Infortunio muscolare per Izco, costretto a lasciare il posto a Biagianti in chiusura di tempo.

44' Boselli debolmente di testa, palla a lato.

44' Kurtic si smarca e tira dal limite, Andujar risponde presente.

41' Donati dai venticinque metri, pallone alle stelle.

40' Finale in crescendo per il Palermo, che avanza il proprio baricentro.

39' Angolo per il Palermo senza esito.

37' Sannino fa scaldare Dybala, che potrebbe entrare all'inizio della ripresa.

33' Ilicic dai venti metri col destro, che non è il suo piede. Sfera sul fondo, ma non di molto. Il Palermo dà segni di risveglio.

32' Kurtic dalla sinistra, Andujar c'è.

30' Lodi sul palo del portiere, sfera sul fondo.

29' Von Bergen atterra Bergessio al limite dell'area. Punizione Catania.

25' Possesso palla rossazzurro, i rosa tutti all'interno della loro metà campo.

19' Gran giocata di Izco che con una finta manda fuori giri due avversari e mette in mezzo: Almiron alza da pochi metri.

17' Occasionissima per il Palermo: Ilicic vince un rimpallo fortunoso e a tu per tu con Andujar piuttosto che servire il liberissimo Boselli spara addosso al portiere etneo.

16' Giallo per Dossena per un fallo ai danni di Barrientos. Diffidato, salterà l'Inter.

13' Punizione dai venticinque metri di Lodi, Sorrentino ci arriva e devia in corner.

11' Catania pericoloso dalla sinistra: cross che viene smanacciato da Sorrentino, il pallone giunge sui piedi di Izco che svirgola il pallone servendo involontariamente Bergessio. Colpo di testa dell'argentino sul fondo.

9' Almiron dalla distanza, pallone alto.


6' Marchese svirgola la conclusione, il pallone viene toccato all'interno dell'area piccola da Gomez che non riesce a sorprendere Sorrentino.

5' Ritmi piuttosto alti, le due squadre si affrontano a viso aperto.

1' Primo giallo del match per Massimo Donati, autore di un fallo sulla trequarti avversaria.

1' Iniziato il match.

14.54 Le lettere B per augurare al Palermo la retrocessione: questa la coreografia proposta dai tifosi del Catania all'ingresso delle due squadre.

CATANIA - Ci sarà Boselli accanto allo sloveno Ilicic nell'attacco del Palermo per il derby contro il Catania. Queste le formazioni ufficiali di Catania-Palermo, incontro valido per la 33^ giornata della Serie A Tim allo stadio "Angelo Massimino".

CATANIA (4-3-3): 21 Andujar; 14 Bellusci, 6 Legrottaglie, 3 Spolli, 12 Marchese; 13 Izco, 10 Lodi, 4 Almiron; 28 Barrientos, 9 Bergessio, 17 Gomez. A disposizione: 1 Frison, 2 Potenza, 5 Rolin, 19 Castro, 26 Keko, 27 Biagianti, 30 Salifu, 32 Cani, 33 Capuano, 34 Messina, 35 Doukara. Allenatore: Rolando Maran.

PALERMO (3-5-2): 54 Sorrentino; 6 Munoz, 25 Von Bergen, 3 Aronica; 89 Morganella, 5 Barreto, 23 Donati, 28 Kurtic, 8 Dossena; 27 Ilicic, 17 Boselli. A disposizione: 99 Benussi, 7 Viola, 9 Dybala, 11 Hernandez, 14 Anselmo, 16 Fabbrini, 18 Faurlin, 20 Arevalo Rios, 22 Nelson, 29 Garcia, 30 Brichetto, 33 Formica. Allenatore: Giuseppe Sannino.

ARBITRO: Paolo Silvio Mazzoleni (Bergamo). Assistenti: Riccardo Di Fiore (Aosta) - Renato Faverani (Lodi). Quarto ufficiale: Giorgio Niccolai (Livorno). Arbitri addizionali: Gianluca Rocchi (Firenze) - Daniele Orsato (Schio).

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php