Live Sicilia

parla il difensore

Munoz e la salvezza:
"Vinciamo tutte le finali"


Articolo letto 491 volte

Il difensore argentino, intervenuto nella sala stampa del Tenente Onorato di Boccadifalco ha fatto il punto sull'attuale situazione di classifica in casa rosanero: "Dobbiamo fare il massimo per tirarci fuori, tutte le partite ora per noi sono finali, e adesso pensiamo a vincere contro la Lazio".


gasperini, munoz, palermo, salvezza, serie a, serie b, Sport, Palermo
PALERMO - Non ha giocato a Napoli per scelta tecnica ma da professionista ha accettato la decisione di Gasperini e si è rimesso in gioco per dare un supporto alla sua squadra. Ezequiel Munoz non getta assolutamente la spugna e vuole un Palermo fuori dalla crisi: "Sicuramente è difficile - dichiara in sala stampa - vogliamo fare bene in questo girone di ritorno. Dobbiamo fare il massimo per tirarci fuori. Sappiamo in cosa dobbiamo crescere, tutte le partite ora per noi sono finali, e adesso pensiamo a vincere contro la Lazio. Io credo nella squadra, nei nostri calciatori e nel lavoro del mister. Non posso capire perché abbiamo perso 5 partite per 3-0, non so se magari è un problema psicologico. Certamente dobbiamo crescere, lo sappiamo, anche per modificare la mentalità".

I gol presi dall'80' in poi hanno certamente "compromesso" la classifica della squadra: "C'è un problema di attenzione - sostiene Munoz - siamo stati anche un po' sfortunati ma io penso che non sia un problema di fortuna o sfortuna".

Munoz parla dell'assenza di Donati, prima del rientro a Napoli, e degli ultimi arrivati: "L'assenza di Donati un po' si sentirà perché lui è bravo palla al piede, ma Aronica ha tanta esperienza, qui può fare bene. Anche Massimo è un calciatore d'esperienza, così come Salvatore. Ha giocato tante partite con la maglia del Napoli".

Si torna a parlare anche della sconfitta di Napoli: "A Napoli abbiamo fatto un buon primo tempo, non meritavamo di perdere 2-0 a primo tempo. Il mister ci ha detto cosa non andava".

Sabato c'è la Lazio, gara da vita o morte, come ha detto Zamparini: "E' vero - dice il difensore argentino - la partita di sabato è di vita o di morte, è una finale. Se dovessimo perdere le cose si farebbero difficili, dobbiamo vincere tutte le partite in casa. Klose? E' una buona notizia per noi se non dovesse giocare, ma tutta la Lazio è una squadra dura e aggressiva che adesso è seconda in classifica".

Sabato curve a 5 euro, Munoz chiama a raccolta i tifosi: "Per noi i tifosi sono molto importanti, questa iniziativa della società che sta mettendo le curve a 5€ è giusta, la condivido, io vorrei che lo stadio sabato fosse esaurito. Noi tutti vogliamo vincere, vogliamo lasciare tutto sul campo. La squadra nel girone di ritorno avrà un'altra mentalità, i tifosi sono sempre con noi soprattutto adesso. Spero che sostengano la squadra, perché noi vogliamo vincere".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php