Live Sicilia

PRESENTAZIONE ALL'UNIVERSITA' DI CATANIA

Pulvirenti: "Noi senza limiti"
Addio Maxi, va alla Sampdoria


Articolo letto 1.907 volte

Il presidente del Catania Antonino Pulvirenti (nella foto) è intervenuto oggi nell'Aula Magna dell'Università di Catania per la presentazione della nuova stagione rossazzurra: "Sono cambiate molte cose ma possiamo far meglio della passata stagione". Ufficiale l'affare Maxi Lopez-Sampdoria. L'argentino si trasferisce in Liguria per una cifra vicina ai nove milioni di euro.

VOTA
5/5
1 voto

Giornata della svolta, in tutti i sensi, per il nuovo Catania griffato 2012/13. Il club rossazzurro, nel consueto appuntamento organizzato nell'Aula Magna del Palazzo Centrale dell'Università di Catania, si è presentato al cospetto dei propri tifosi con il gruppo di calciatori e tecnici della prima squadra al completo. Grande entusiasmo per Izco e soci che, introdotti dal presidente Antonino Pulvirenti e del neo direttore generale Sergio Gasparin, hanno ricevuto il calore della piazza etnea.

Il 'varo' inaugurale della nave rossazzura non poteva che essere affidato al comandante in carica, il patron Pulvirenti: "Per il quinto anno di fila presentiamo la squadra in questo contesto, ringrazio dunque il rettore che ci ospita. La nostra società ha vissuto un periodo di cambiamenti, sia a livello societario che tecnico, che non ci hanno colto però alla sprovvista. Il nostro obiettivo è, infatti, quello di migliorare rispetto alla scorsa stagione non ponendoci limiti. L'anno scorso fissai a quota 50 punti il nostro scopo finale, errore che non voglio ripetere. Con la salvezza sempre in primo piano, andremo a giocarcela con tutti per essere protagonisti". Pulvirenti, sul contributo che si  attende dalla tifoseria, si è espresso infine così: "Siamo del parere di poter arrivare al massimo a 6.500 abbonamenti. Presto, inoltre, presenteremo anche le nuove maglie".

A prendere la parola è stato poi il 'secondo' in comando Sergio Gasparin: "Il nostro scopo è quello d'avvicinare il più possibile i nostri tifosi alla squadra, farla innamorare dei nostri colori. Lavoreremo duro per raggiungere questo obiettivo che, a mio parere, supera il professionalismo, è un obbligo morale". Il neo tecnico Rolando Maran fa poi eco alle dichiarazioni di Gasparin: "L'affetto espresso dai tifosi fa veramente piacere, li ringrazio tutti. Posso assicurare che venderemo cara la pelle per questa maglia".

Chi non indosserà più i colori rossazzurri è l'attaccante Maxi Lopez. L'argentino, nella serata di ieri, ha infatti raggiunto l'accordo con la Sampdoria che ha rilevato le prestazioni della 'Gallina bionda' per una cifra vicina ai 9 milioni di euro richiesti dalla dirigenza catanese. L'ufficialità dell'accordo fra il centravanti ed i blucerchiati è giunta in mattinata attraverso un comunicato della stessa società etnea. "Arrivare alla Sampdoria rappresenta una bella sfida. - ha dichiarato lo stesso Maxi Lopez a Sky Sport - I liguri hanno un progetto importante è mi hanno voluto fortemente". I dettagli dell'affare vedono i Garrone mettere sul piatto 2,5 milioni cash per il prestito annuale più 6 milioni per il diritto di riscatto a giugno, per il giocatore è pronto invece un quadriennale da circa 1,3 milioni a stagione. Dunque nessuna contropartita tecnica (Cacciatore e Signori), come si prevedeva in fase preliminare, con i blucerchiati che bruciano sul tempo il Torino di Cairo. La cessione dell'attaccante argentino va dunque a sbloccare tutta una serie di movimenti che il ds Salerno aveva tenuto, fino ad ora, in caldo. Nei prossimi giorni prenderanno forma gli acquisti della punta De Luca e dell'esterno Grillo del Varese mentre, sul fronte cessioni, il diesse rossazzurro dovrà valutare le richieste per i vari Marchese, Barrientos e Gomez.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php