Live Sicilia

Spogliatoio rosanero

Torna la freccia Alvarez:
"Milan, non ti ho mai segnato..."


Articolo letto 351 volte

alvarez, milan, palermo, Palermo, Sport
La “freccia del Sud” è pronta per ripartire e riprendersi il suo binario. Edgar Alvarez, dopo venti giorni di stop a causa di una distorsione, è tornato da due giorni in gruppo e si candida ufficialmente per una maglia da titolare per la partita di sabato sera a San Siro contro il Milan: “Sto bene. Ho fatto ieri il primo allenamento in gruppo e non ho avuto alcuna sensazione negativa. Posso dire che l'infortunio ormai fa parte del passato. Mentalmente sto bene e tutto è dovuto anche all'ottimo lavoro svolto dallo staff medico – dice l’honduregno in conferenza stampa - Abbiamo giocato sempre con lo stesso modulo anche durante la mia assenza. E' difficile partire titolari, e bisogna sempre lavorare per guadagnarsi il posto. Milan? Giocare contro squadre blasonate come il Milan regala grandi stimoli e sarà sicuramente una partita molto importante per noi”.

Alvarez è al Palermo da poco, ma ha già impressionato un po’ tutti per la sua rapidità d’azione e velocità; lui invece è stato colpito da: “Senza dubbio Miccoli – rivela l’esterno - sembra che abbia le mani al posto dei piedi... In squadra ci sono tanto ottimi giocatori. Bisogna stare sempre pronti per non perdere una maglia da titolare. Se mi ha perdonato il mio passato al Bari? Si, abbiamo già parlato di questo (sorride ndc)”. Alvarez ha affrontato diverse volte il Milan, ma non gli ha mai segnato: “Ho affrontato il Milan con le maglie di Bari, Cagliari e Messina, ma non sono mai riuscito a far gol. Nel Milan c'è un avversario che mi ha messo in particolare difficoltà, ma preferisco non svelare il nome – aggiunge - ogni partita deve essere importante per noi. Dobbiamo lavorare bene partita dopo partita, con l'approccio giusto. Con le buone prestazioni i risultati arriveranno”. In queste settimane l’esterno ha visto il Palermo da “spettatore”: “Ho osservato molto la squadra in questo periodo nel quale sono dovuto rimanere fuori. La cosa più importante è l'unione del gruppo che può regalare stimoli importanti e  prestigiosi. Obiettivi? Pensiamo sempre alla partita successiva. Abbiamo fatto bene finora e abbiamo tutta la voglia di continuare così”. Notiziario: Miccoli migliora ma continua a svolgere terapie e palestra, decisivi gli ultimi giorni di allenamento settimanale.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php