Live Sicilia

Il giorno dopo

Il magnifico correttore di rotte


Articolo letto 670 volte

, Sport
(R.P.) Al cospetto del significativo messaggio socio-politico della vittoria del Palermo contro la perfida Inter, saremmo tentati di proporre ancora un armistizio. Vediamo già il futuro. Il Palermo vince e i contentoni fanno linguacce ai critici. Il Palermo perde e i critici sbertucciano i contenti. Fumiamo un calumet della pace rosanero? Nessuno deve perdonare nessuno. Nessuno può dire, oggi, con certezza di avere avuto ragione. Pace e amore sotto lo stadio di viale Del Fante. Risparmiamoci rancori infiniti da qui alla fine. E' il nostro appello. Sappiamo che non sarà ascoltato.

Un lettore, correttamente, osserva. Perché non scrivete di Zamparini? L'avete criticato, e adesso? La squadra è roba sua. Mangia l'ha chiamato lui. Non ha meriti? D'accordo, parliamone. Zamparini conferma la sua principale qualità pallonara: è un magnifico correttore di rotte sbagliate. La vittoria con l'inter lascia ben sperare. E' vero, è avvenuta ai danni di una squadra confusa, con un allenatore che non ci ha capito niente, nemmeno nelle dichiarazioni del poi. Ma c'erano i signori Milito, Forlan e Zarate. C'era un valore complessivo molto superiore, dall'altra parte. La bandiera rosanero garrisce (quando ci vuole, ci vuole) perché mister Mangia ha azzeccato tutto. E perché Miccoli, il prodigioso vecchietto, sembra rivitalizzato.

Detto questo, bisogna rimettere insieme i fatti. Il Palermo si è trovato a ricominciare una nuova storia, nonostante ci fossero ottimi presupposti per continuare quella vecchia. Dopo la rivoluzione zampariniana, si è perso del tempo. L'arrivo di Pioli è stato un insuccesso che è costato l'eliminazione in Europa. Poi, Maurizio Zamparini ha rovesciato il tavolo, operazione che gli riesce assai bene. Qualche volta, sbaglia. Qualche volta ha successo. Il trionfo di ieri è innegabile e succoso. Senza risultare nemici della contentezza, dobbiamo insistere con qualche dubbio sul centrocampo. E speriamo che la Dea Eupalla - tanto cara a Brera - conservi intatti  i muscoli del Capitano.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php