Live Sicilia

Due nuovi arrivi per i rosa

A Palermo arrivano Gonzalez e Simon


Articolo letto 909 volte
VOTA
0/5
0 voti

, Sport
Pablo Gonzalez e Adam Simon, volti nuovi di un Palermo nuovo. I due neo acquisti, dopo la prima settimana di ritiro, sono stati ufficialmente presentati alla stampa. Inizia a parlare Gonzalez, ex Novara e fratello del Mariano che qualche anno fa vestì la maglia rosanero: “Aver chiuso bene col Novara è stato molto importante. Ci tenevo tantissimo, e la squadra ha lottato fino all'ultimo. A gennaio sapevo che sarei arrivato al Palermo, avendo la certezza della Serie A. Mi trovo in una squadra di grande qualità e sono molto felice”.

Il futuro di Gonzalez non è ancora certo, si parlava addirittura di cessione in prestito alla Sampdoria: “Sensibile mi ha portato in Italia e lo ringrazio per questo. Gli interessi delle altre squadre (Chievo e Novara, ndr) sono voci giornalistiche, io non ho parlato con nessuno. Fino a giugno pensavo solo al Novara, adesso solo al Palermo. A decidere nel caso saranno le società”.

Mariano Gonzalez a Palermo non ha inciso tantissimo, il fratello però ha chiesto qualche consiglio all’ex ala del Palermo: “Lui era molto felice quando ha saputo dell'interessamento del Palermo. Mi ha parlato benissimo sia della società sia della città. Mi ha raccontato che in Serie A ci sono grandi giocatori, mi ha consigliato di giocare semplice perché qui è più dura”. Gonzalez infine parla anche del rapporto con i compagni: “Ho un buon rapporto con tutti, soprattutto con i sudamericani. E' un bel gruppo, col quale si può lavorare bene, e a completa disposizione in caso di necessità”. Subito dopo tocca ad Adam Simon parlare, centrocampista ungherese, fisicamente molto simile a Snejder dell’Inter: “Arrivo in Italia? È stato un ottimo momento, sia professionale che personale, per arrivare qui. Ho giocato molte partite in Serie A ungherese ed è questo il momento giusto. Le mie qualità? Mi piace giocare come centrocampista. In Ungheria ho giocato prevalentemente in posizione centrale. Non sono un giocatore molto offensivo, ma cerco di mettercela tutta, provando anche a fare qualche gol”.

Simon appare alquanto determinato: “Cercherò sempre di impegnarmi al massimo. Dovrò lavorare ancora molto, ma spero di ritagliarmi il mio spazio in squadra”. Infine mito calcistico: “Mi piace molto De Rossi, è il mio idolo”. Oggi per il Palermo doppia seduta, domani test amichevole contro una rappresentativa locale.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php