Live Sicilia

L'intervista a Mazzone

Sor Carletto tifa rosanero:
"Palermo, batti i più forti


Articolo letto 715 volte
VOTA
0/5
0 voti

carlo mazzone, inter, palermo, Sport
Di partite importanti, decisive, lui ne ha “giocate” tante…dalla panchina. Sir
Carletto Mazzone, ormai pensionato, guarda il calcio dall’esterno e questa sera si godrà una finale che lui non si aspettava: “Pensavo ad un Inter-Milan, ma sono contento che in finale ci sia il Palermo e oggi tiferò per i rosa. Il Palermo e Zamparini mi stanno simpatici, spero in una loro vittoria, per dare nuove pagine a questo calcio, ormai comandato dai più forti”.

Si entra nel dettaglio della gara, Mazzone però vede favorita la squadra di Leonardo: “E’ normale che sia così, i nerazzurri hanno più qualità, hanno Eto’o, mostro sacro che fa sempre gol e riesce a scombussolare le difese avversarie. Ma ritengo che al di là di tutto sarà una partita molto equilibrata, con l’Inter che avrà in mano il pallino del gioco e il Palermo pronto a colpire in contropiede. Se i rosa riescono ad evitare distrazioni in difesa ed essere incisivi in avanti potranno fare male. Rossi comunque sta preparando al meglio questa gara, sta lavorando tanto e sa bene quanto sia importante quest’incontro per tutti i tifosi palermitani. Non credo comunque che il suo futuro dipenda da questa partita. Più bravo di Leonardo? Più esperto e quindi più saggio, anche se Leonardo sta iniziando a capire come va il calcio italiano. Stasera comunque saranno decisivi i colpi dei singoli, per esempio Pastore può far davvero male, così come Eto’o’ e Pazzini dall’altra parte. A proposito se gioca Snejder il Palermo dovrà cercare di marcare e asfissiare lui con il pressing, lui è uno che sa giocare le finali. Comunque, i palermitani, devono stare tranquilli, il loro futuro è roseo, anche perché Zamparini è ambizioso e porterà ancora più in alto la squadra”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php