Live Sicilia

zamparini apre alle trattative

"Preferirei che Pastore restasse,
ma se mi offrono tanti soldi..."


Articolo letto 675 volte

Barcellona, inter, javier pastore, juve, maurizio zamparini, milan, Palermo, Sport
Fino a qualche giorno fa appariva convinto, sicuro e deciso di far restare Pastore ancora un anno a Palermo. Il pressing costante di alcuni club ha però rotto probabilmente anche la sua resistenza e oggi Maurizio Zamparini ha voluto fare chiarezza. “Abbiamo Il 50% di trattenerlo ma mi auguro non se ne vada. Quali club me lo hanno chiesto? A me direttamente un solo grande club, ma gli altri hanno chiamato l’agente, Simonian. Non è un mistero che piaccia a Milan, Inter, Juve, Manchester City, Chelsea, Real Ma­drid e Barcellona. E’ un assedio”.

Poi Zamparini rivela che se dovesse andare via preferirebbe vederlo in campo con la maglia del: “Barcellona, per me è là che andrà. Sembra che Messi lo voglia e quei due formerebbero una coppia fantastica. Ora lasciamolo tranquillo: ha la finale di Coppa Italia e poi la Coppa America. Per me non è sul mercato anche perché ha altri 3 anni di un contratto che sono pronto a rinno­vare, ma se mi offrono tanti soldi...". Insomma, una dichiarazione “diversa” da quelle fatte qualche giorno fa, quando Zamparini era piuttosto categorico e fermo sulle sue posizioni. Tema dell’intervista del patron rosanero al Corriere dello Sport, anche la Coppa Italia e quindi un invito a Moratti: “Lui ha vinto tanto, stavolta la Coppa Italia potrebbe lasciarmela. Per l'Inter è una 'coppetta', per noi vale lo scudetto.".

Zamparini è comunque ottimista in vista del match contro i nerazzurri: "Abbiamo più motivazioni dell'Inter e ce la giochiamo alla pari con i campioni del mondo come al ritorno a San Siro quando buttammo i tre punti. Stavolta non succederà. Sfida affidata a Morganti? E' un ottimo arbitro”. Poi si torna ancora sul mercato e su altri due gioiellini rosanero, Hernandez e Pinilla.

“Hernandez in vendita? Assolutamente no. Lui non si muove, magari tra un anno. Neppure se lo chiede Sabatini? Neppure per lui. I nostri rapporti sono ottimi e ci siamo chiariti visto che ci sentiamo tutte le settimane. Lui non avrebbe dovuto dare le dimissioni e io non avrei dovuto accettarle. Pinilla alla Lazio? No, non credo neppure lui. Pinilla ed Hernadez sono i due attaccanti della prossima stagione. Lotito deve quindi rassegnarsi? Se vuole possiamo fare uno scambio con Hernanes...Anzi, neppure in questo caso. Sirigu? C'è stato un lontano interesse dall'Inghilterrea ma è meglio che resti a Palermo”.

Chiosa finale su Miccoli: "Valigia pronta per Lecce? Con l'uscita della famiglia Semeraro non credo vada lì. Vorrei che finisse da noi la carriera ma deve accettare di non essere titolare inamovibile. Poi farà lo showman televisivo: è un artista e gli verrà più naturale che fare il dirigente”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php