Live Sicilia

Palermo-Bari

Il Palermo ritrova il sorriso


Articolo letto 800 volte
VOTA
0/5
0 voti

, Sport
Volti distesi e sorrisi in sala stampa al termine di Palermo-Bari. Il primo a presentarsi in conferenza è Delio Rossi: “Dovremmo fare iniziare le partite con 10 minuti di ritardo? Oggi non c'entra nulla questo discorso. Volevamo ottenere il massimo risultato col minimo sforzo, ma questo non potrà mai accadere. Semmai può succedere il contrario. Pensavamo ci fosse tutto dovuto, mentre il Bari non ha concesso nulla. C'è voluto anche stavolta il miglior Palermo. Nel secondo tempo è cambiato lo spirito. Il cucchiaio di Miccoli? Non l'ho visto. Mi hanno detto che non ha battuto il rigore nel migliore dei modi. Ci facciamo del male da soli, perchè un rigore si può sbagliare ma va calciato in un certo modo. Potevamo chiudere la partita invece abbiamo dato al Bari la possibilità di rimontare. La nostra è una squadra seria, ma so anche che martedì ci sarà da scalare un titano. La partita di martedì? Adesso vado a dormire e ci penso”.

S
i presenta in sala stampa anche Antonio Nocerino: “Sto bene, e mi fa piacere giocare. Il miglior riposo è la partita, e se gioco mi sento ancora meglio. Adesso sto fermo e mi sto stancando, infatti (sorride, ndr). Abbiamo iniziato non al meglio, poi si è vista un'ottima squadra. Complimenti a chi è sceso in campo e ha giocato poco finora. Quando si vince c'è entusiasmo e si lavora meglio in vista della partita di martedì, che per noi è "la" partita. Acquah? E' bravo, ma deve migliorare i tempi di gioco. Ha la fortuna di essere allenato da un grande allenatore con tanta pazienza. E' seguito anche da giocatori che lo aiutano. Cosa ho pensato sul rigore di Miccoli? Niente, io non mi baso sugli episodi. Lui è un valore aggiunto per la squadra e oggi si è mosso molto bene. Carrozzieri? E' un rientro importante. La gente gli ha dato molto affetto, e lui lo merita parchè è un grande ragazzo. Meglio affrontare il Milan "scudettato"? Non mi interessa, penso solo all partita e non vedo l'ora che arrivi”. Infine è il momento del redivivo Carrozzieri: “Tornare in campo è stata una grande emozione, soprattutto per come mi hanno accolto i tifosi, che ringrazio. Adesso inizia un'altra pagina. Ho ancora 2 anni di contratto, incontrerò il presidente la prossima settimana e discuteremo del futuro. Devo molto a lui e ai tifosi, quindi spero di restare qui più a lungo possibile. Se mi aspetto di giocare adesso? Le scelte le fa il mister. Siamo carichi per martedì, ma l'imporante è scendere in campo senza troppa pressione. Dobbiamo giocare la nostra partita, scendendo in campo col coltello tra i denti, senza pensare di avere 2 risultati su 3 a disposizione. Sia noi che il Milan abbiamo il 50% di possibilità di vittoria”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php