Live Sicilia

Il derby. Parla Miccoli

"Catania, voglio farti gol"
Lesione di primo grado per Pinilla


Articolo letto 683 volte
VOTA
0/5
0 voti

Catania, miccoli, palermo, Sport
Verso il derby. Oggi ripresa degli allenamenti per il Palermo, ancora in attesa dei dieci nazionali sparsi per il mondo. Giornata però importante in casa rosanero, nel primo pomeriggio, infatti, in conferenza stampa, ha parlato il capitano Fabrizio Miccoli. Ecco quanto evidenziato da Livesicilia. “Posso immaginare che loro siano sotto pressione visto che al di là della partita in sé, sarà importante per loro centrare tre punti per la salvezza. In queste partite però c'è la voglia di vincere per i tifosi. per la città e quindi sono match che vanno oltre i tre punti. Non penso che la classifica e l'esigenza di far punti possano incidere domenica. Quando c'e' un derby non contano né classifiche né corse salvezza o Europa. Il derby è una gara unica, ben diversa da tutte le. Se mi manca un gol decisivo a Catania? Sinceramente sì, ci devo provare per la gente, perché in effetti a Catania non sono mai stato decisivo”.

Il Palermo negli ultimi anni è stato sempre sconfitto al Massimino, Miccoli traccia la ricetta ideale per sfatare questa sorta di tabù: “Sicuramente ci vorrà tanta grinta e determinazione. Non si può andare a Catania per giocare un derby senza attributi e senza voglia di portare a casa il risultato. Se Cosmi deciderà di giocare come col Milan? Io ci tengo a tutte le partite, non a una più delle altre. Vorrei giocare sempre anche quando non sto bene e l'ho dimostrato tante volte quando sono sceso in campo pur non essendo al massimo. Come ho detto in passato sino a quando mi sentirò importante per il Palermo non importerà se giocherò tutte le partite. Non è un contratto che mi lega ad un posto, nel senso che se prima della scadenza capirò che la società non mi ritiene più fondamentale potrò anche andare via. Non è così però perché attualmente mi sento importante per come lo sono stato da quando sono a Palermo”.

Si torna sul derby e sui pericoli rossazzurri: “Ho visto diverse volte il Catania giocare in casa e devo dire che gioca bene. La salvezza ogni anno è stata costruita sulle gare interne e dovremo stare attenti. Effettivamente il pericolo numero uno sarà Maxi Lopez, in quanto anche l'anno scorso è riuscito a decidere l'incontro”. Domenica torneranno i tifosi del Palermo al Massimino, Miccoli affronta anche questo tema: “I nostri tifosi a Catania? Sono contento anche se molti non potranno venire perché non hanno la tessera del tifoso. Una cosa che io non ritengo corretta dato che tutti devono essere liberi di vedere ogni partita. Noi speriamo che tutti quelli che saranno con noi al Massimino potranno tornare a casa contenti”.

Brutte notizie intanto per Mauricio Pinilla, che si è sottoposto a  un'ecografia nel reparto di radiologia dell'Università di Palermo sotto gli occhi del professor Angelo Iovane. L'attaccante cileno ha rimediato "una  lesione di primo grado del vasto mediale della coscia sinistra". A renderlo noto il sito ufficiale del Palermo. Oggi Pinilla ha iniziato a sottoporsi alle terapie necessarie per ristabilirsi dall'infortunio.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php