Live Sicilia

La contestazione

Striscioni e cori a Boccadifalco


Articolo letto 771 volte
VOTA
0/5
0 voti

, Sport
(MG) "Sangue e sudore per i nostri colori". Striscione eloquente, chiaro, conciso: lo hanno esposto alcuni tifosi del Palermo che oggi pomeriggio hanno deciso a modo loro di dare una svegliata alla squadra che sta attraversando un momento decisamente critico. I circa cinquanta fans rosanero, quasi tutti under 30, hanno anche intonato qualche coro. Sicuramente un modo civile e pulito per manifestare il loro “disappunto” verso gli ultimi deludenti risultati del Palermo. La squadra non veniva contestata davanti a Boccadifalco da esattamente due anni, ossia dopo il derby perso 4-0 con il Catania in casa. Intanto gli uomini di Cosmi oggi sono scesi in campo per il primo allenamento della settimana. Miccoli e Pinilla dovrebbero essere recuperabili. Entrambi hanno infatti corso assieme al gruppo e hanno anche sostenuto alcune ripetute. Segno che Serse Cosmi vuole ritoccare la preparazione della propria squadra. Le ripetute, infatti, vengono spesso adottate nella preparazione pre-campionato. Al primo allenamento settimanale della squadra erano presenti anche l’amministratore delegato Rinaldo Sagramola e il vicepresidente Guglielmo Miccichè. Il presidente rosanero, Zamparini, è invece in Egitto per motivi lavorativi.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php