Live Sicilia

Medaglia d'oro nel salto triplo

Simona e la conquista di Parigi:
"Ho faticato tanto per arrivare lassù"


Articolo letto 490 volte
VOTA
0/5
0 voti

parigi, simona la mantia, Sport, Sport
Una palermitana ha conquistato Parigi. Si chiama Simona La Mantia, e grazie al suo balzo a 14.60 è riuscita ad aggiudicarsi la medaglia d’oro agli Europei Indoor della capitale francese. Era dai tempi del grande Totò Antibo che Palermo non aveva un oro tra i propri “figli”. C’è riuscita Simona, 27 anni, ieri tornata a casa ed accolta da una cinquantina di amici, parenti e fans che le hanno tributato una standing ovation strappa lacrime. Live Sicilia ha contattato la La Mantia per farsi raccontare le emozioni di questo oro: “Dopo l’argento di Barcellona mi sono messa immediatamente al lavoro con la preparazione invernale per arrivare in forma agli Europei Indoor. Il mio obiettivo era quello di salire sul podio, per dimostrare a me stessa che a Barcellona non era solo un lampo ma che meritavo ancora di più e che in Spagna era tutto meritato. Me lo aspettavo? Sarei bugiarda se dicessi no – dice l’atleta – ho lavorato per tante ore in inverno e sognavo di salire sul podio. Lo sognavo io e anche il mio allenatore. E’ stato difficile, perché eravamo sette atlete tutte nel giro di pochi centimetri. Sapevo che sarebbe stata una gara molto dura, ma la mia esperienza a livello internazione mi ha permesso di restare concentrata fino all’ultimo e di strappare alla fine questa medaglia”.

Simona, ragazza intelligente, lavoratrice e molto abile, dedica questa vittoria ai suoi cari: “Dedico questa medaglia in primis a me stessa e al mio allenatore. Lavoriamo tanto e ci meritiamo questa gioia, ci alleniamo tre ore al giorno. Poi la dedico alla mia famiglia, al mio fidanzato, al mio gruppo sportivo e alle fiamme gialle che mi lasciano spesso lavorare in pace e in casa”. Simona La Mantia è una ragazza genuina e semplice: “Sono molto cocciuta, testarda, ma nel contempo anche timida e introversa. Queste caratteristiche le ho prese dai miei genitori. Simona è una ragazza molto semplice, che ama stare con gli amici e con il ragazzo, quando è possibile. Il mio fidanzato vive a Milano e quindi non ci vediamo spesso. Lui però quando può viene a vedere le mie gare, ed è sempre un’emozione…”. Infine un messaggio ai giovani atleti: “Non vi perdete mai d’animo, mettetecela sempre tutta, allenatevi ogni giorno e poi alla fine raccoglierete i frutti”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php