Live Sicilia

Le pagelle di Lazio-Palermo

Sirigu ricorda Zenga a Italia '90
Andelkovic e Nocerino inguardabili


Articolo letto 627 volte

le pagelle di lazio-palermo, pagelle, palermo, serie a, Sport
SIRIGU 5 Walterino imita Walter uscendo alla Zenga in occasione del secondo gol di Sculli. In volto è quasi terrorizzato per ogni palla che spiove in area. Forse gli farebbe comodo un po’ di riposo.

MUNOZ 5 Fa quel che può. Prova a mettere qualche pezza, a sbilanciarsi un po’, ma non riesce mai ad incidere. Almeno s’impegna.

BOVO 4,5 Dai senatori come lui ci aspettava una reazione diversa. Non carica mai i compagni ed è spesso in balia degli avversari. Nel primo gol di Sculli dov’era?

ANDELKOVIC 4,5 Improponibile. Sempre in ritardo, in affanno e letteralmente terrorizzato di passare la palla a dieci centimetri di distanza. Rimane negli spogliatoi a fine primo tempo. Bocciato.

CASSANI 5 - Torna dopo un mese di stop ed è come se non ci fosse. Corre a vuoto ed è spesso in ritardo. Cugino di quinto grado del calciatore ammirato nella prima parte di campionato. Poco reattivo.

MIGLIACCIO 5 - Non suona la carica. Lo ribadiamo, dai veterani, dopo un umiliante 7-0 ci si aspettava una reazione d’orgoglio. Non c’è stata assolutamente, nella ripresa anche lui passeggia senza bussola.

ILICIC 5 - Deludente al massimo. Come gli ha chiesto Cosmi, ha provato a dare una maggiore collaborazione alla squadra in fase di ripiego, ma in avanti è stato impalpabile. Nella ripresa getta la spugna e chiede il cambio per stanchezza.

NOCERINO 4,5 Inesistente in alcuni tratti di partita. Fantasma che gira per il centrocampo dell’Olimpico senza recuperare una palla. I dirimpettai biancocelesti lo irridono con giocate d’ordinaria amministrazione.

BALZARETTI 5,5 Nel primo tempo si propone tanto e mette interessanti palloni al centro. Nella ripresa si eclissa e anche lui si abbassa allo strapotere della Lazio, che addirittura si permette di scambiare il pallone nella propria metacampo.

PASTORE 5 Prova qualche giocata, qualche spunto, ma nulla di più. Le continue voci di mercato gli fanno male, anzi malissimo. I campioni trascinano la propria squadra, lui non è ancora in grado di farlo.

HERNANDEZ 4,5 Non ne indovina una. Lento, impacciato e senza mordente. Dopo l’umiliazione della settimana scorsa doveva mangiarsi le porte, invece spesso passeggia manco fosse a Piazza di Spagna.

LIVERANI 5,5 Cosmi lo rispolvera nella ripresa sperando in un miracolo. Gioca qualche pallone, ma non è decisivo. Inizia a rodare, ma è troppo macchinoso.

PAOLUCCI S.V Voi lo avete visto? Viene schierato negli ultimi venti minuti e non tocca un pallone.

ACQUAH S.V

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php