Live Sicilia

Il post partita

Rabbia e delusione per Zamparini


Articolo letto 864 volte
VOTA
0/5
0 voti

delio rossi, inter-palermo, pastore, zamparini, Sport
Rabbia e delusione. Maurizio Zamparini non prende bene la sconfitta di San Siro con l’Inter e se la prende con la sfortuna e …Rossi. "La sconfitta di San Siro è rappresentata dal tiro di Balzaretti nel finale col pallone che ha fatto il flipper davanti la porta dell'Inter. Io penso che non ci sia una squadra più sfigata del Palermo su tutta la Terra. Un rigore sbagliato, un palo sul 3-0, un flipper sul tiro di Balzaretti che è a limite del ridicolo. Rizzoli? Ha dato un rigore all'Inter che non c'era, quello che è valso il 3-2 dei nerazzurri, ma ci siamo abituati. Quando gli avversari vengono sfiorati e cadono a terra ci viene dato sempre un rigore contro. In compenso ci ha concesso un penalty grande come una casa ma lo abbiamo sbagliato. Miccoli? Rossi ha sbagliato completamente le sostituzioni. Il mister doveva tirare fuori Miccoli già alla fine del primo tempo e giocare con due giocatori offensivi davanti. In più avrebbe dovuto mettere dentro Andelkovic e schierare con una difesa più forte. In certe situazioni però Rossi legge male le partite, anche se oggi è stata una giornata davvero sfigata. Hanno influito comunque i suoi cambi, perche' al posto di Kasami doveva entrare Andelkovic. Senza dimenticare poi Julio Cesar che ha fatto i miracoli”.

Amaro anche il tecnico Rossi: “Abbiamo perso ma potevamo anche vincere, certamente c'e' rabbia perche' era una partita che potevamo incanalare dalla nostra parte ma non farei. Il cambio Miccoli-Kasami? Avevo bisogno di sostanza in mezzo al campo, magari se avessimo pareggiato o vinto questa domanda non sarebbe stata fatta...".

Chiosa finale sul mercato: "Non parlo di questo argomento, già due mesi fa dissi che avevamo bisogno di una punta. Il risultato non cambia la mia opinione, anche se avessimo vinto avrei detto la stessa cosa".

Infine parla Pastore: “Mi assumo tutte le responsabilità di questa sconfitta, ho sbagliato un rigore che avrebbe cambiato il volto della partita - ha dichiarato il trequartista argentino - Abbiamo comunque giocato una buona partita, solo che a San Siro non posso permettermi di sbagliare. Dobbiamo ancora migliorare tanto anche mentalmente e dobbiamo subito pensare a vincere la prossima partita contro la Juventus”.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php