Live Sicilia

L'anticipo. Brescia battuto

Bel Palermo, ma che fatica!


Articolo letto 517 volte

Palermo che fatica, ma alla fine il Brescia è battuto da un gol capolavoro di Bovo.  La vittoria lancia il Palermo a 34 punti al fianco della Juventus, domani impegnata in casa della Sampdoria. Il Brescia al "Barbera" ha fatto catenaccio e per poco non segnava con una parabola maligna di Caracciolo finita sulla traversa di Sirigu.

VOTA
0/5
0 voti

anticipo, brescia, palermo, serie a, Palermo, Sport
Vittoria sofferta per Miccoli e compagni nel diluvio del “Barbera”. Partita dura e caratterizzata dall’imprecisione sottoporta dei giocatori offensivi in maglia rosa. Il Brescia, arroccato in difesa fin dalle prime battute di gioco, che può recriminare solo per la traversa colta da Caracciolo nella ripresa.

Partono subito forte entrambe le squadre.
Dopo pochi minuti c’è già un’occasione per parte, prima le rondinelle in contropiede sono ben contrate da Cassani; dopo pochi istanti Pastore prova l’azione personale e tira di prima intenzione, ma Arcari è abile a respingere in tuffo. Al 6’ bel duetto sulla fascia destra tra Ilicic e Cassani, palla a Miccoli e tiro alto. Al 10’ ancora Pastore pericoloso sugli sviluppi di un corner battuto da Miccoli, l’incornata dell’argentino è deviata da un difensore. Al 18’ occasionissima per i rosanero: Pastore lancia Miccoli che, approfittando di uno scivolone di Zebina, prova il tiro a incrociare di sinistro ma ancora una volta Arcari riesce a metterci una pezza. Monologo rosanero che cerca di chiudere i lombardi nella propria area. Al 25’ è Nocerino a provarci dalla distanza, ma la palle è alta sopra la traversa. Rigore netto non fischiato ai rosa al 36’: Pastore prova lo slalom gigante in area e viene atterrato da Filippini, Gervasoni inspiegabilmente lascia correre. Ai rosa manca soltanto il gol, al 40’ Miccoli prova il tiro “alla Roberto Carlos” , ne esce un bolide che l’estremo difensore in maglia arancione respinge con i pugni. Ci si mette anche la sfortuna sul finire del tempo: prima Munoz coglie la traversa incornando un corner e poi ancora una volta Arcari è bravo a respingere l’ennesima conclusione di Miccoli.

Nella ripresa il Brescia entra in campo con un’altra verve e al 51’ sfiora il vantaggio:
Caracciolo, spostato sul centro destra, scarta Cassani e tenta il tiro a giro, Sirigu è battuto ma ci pensa la traversa a respingere la sfera. Il migliore in campo fino a questo momento , Michele Arcari, ancora sugli scudi al 56’: punizione tagliata di Miccoli e spizzata di Migliaccio indirizzata all’angolino, ma l’estremo difensore bresciano respinge in tuffo. I giocatori di Delio Rossi ancora vicini al vantaggio con un’incornata di Munoz, ma Cordova sulla linea riesce a soffiarla via. I giocatori di Beretta giocano dietro la linea della palla e badano a difendere lo 0-0, e complice anche la stanchezza i minuti scorrono inesorabili. Il tanto sospirato gol arriva all’85: Bovo parlotta con Miccoli e s’incarica di un calcio piazzato dal limite, palla che supera la barriera e gonfia la rete. Le ultime battute di gioco non portano a nulla e Palermo che ottiene la sesta vittoria consecutiva casalinga.

IL TABELLINO

PALERMO (4-3-2-1) Sirigu; Cassani, Munoz, Bovo, Balzaretti; Migliaccio, Bacinovic, Nocerino; Ilicic, Pastore; Miccoli. In panchina: Benussi, Darmian, Andelkovic, Kasami, Liverani, Kurtic, Maccarone. All. Delio Rossi

BRESCIA (4-3-3) Arcari; Berardi, Zebina, Mareco, Martinez; (51’ Zambelli); Filippini (89’ Taddei), Cordova, Kone; Lanzafame, Caracciolo, Possanzini (65’ Hetemaj). In panchina: Leali, Dallamano, Baiocco, Feczesin. All. Mario Beretta

50’ Martinez esce entra Zambelli

63’ Possanzini esce entra Hetemaj

88’ Filippini esce entra Taddei

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php