Live Sicilia

Maccarone ha siglato 7 reti

Il Palermo si prepara per la Samp
In amichevole il Villabate battuto 18-0


Articolo letto 331 volte
VOTA
0/5
0 voti

calcio, campionato, palermo, villabate, Sport
Goleada del Palermo questo pomeriggio nell'amichevole disputata al Tenente Onorato di Boccadifalco contro il Villabate. La squadra rosa ha vinto con il punteggio di 18-0. In grande evidenza Massimo Maccarone, autore nella ripresa di 7 gol. Nel primo tempo Rossi ha schierato la formazione titolare, mentre nel secondo tempo hanno trovato spazio gli sloveni Andelkovic e Kurtic. Le reti dell'amichevole sono state "firmate" da Maccarone (7), Miccoli (4), Nappello (3), Kasami (2), Kurtic ed Ilicic. Grande prova quindi di Big Mac che sembra aver ormai disfatto la valigia. Maccarone infatti a meno di improvvisi colpi di scena dovrebbe restare a Palermo, anche perché la Sampdoria per l’attacco ha puntato tutto su Macheda. Oggi è stato il giorno di Andelkovic e Kurtic, presentati alla stampa. Il difensore è entusiasta: “Ho saputo del mio arrivo a Palermo a fine novembre e ritengo che sicuramente, nel momento in cui sono stati interpellati per un pare, Josip e Armin abbiano speso parole d'elogio nei miei confronti. I miei due ex compagni del Maribor sono esplosi subito e di questo sinceramente non avevo dubbi. Spero che alla prima occasione io possa dimostrare di essere all'altezza di questa maglia importante”. Parla anche Kurtic: “Questo per me è un passo importante, arrivo in un grande club. Ilicic e Bacinovic hanno compiuto un passo importante, aprendo un pò la strada ad altri giocatori sloveni in vista di un ingresso nel grande calcio italiano. Il Palermo è forte e può puntare al quarto posto”. Parole quindi belle e decise da parte degli ultimi arrivati. Novità intanto sul fronte Pinilla. Dopodomani sarà visitato presso la clinica 'Villa Stuart' di Roma dal professor Mariani.Quasi certamente si deciderà per l'intervento chirurgico che consiste nell'applicazione di una placca nel piede sinistro. I tempi di recupero dovrebbero essere di due mesi. L'alternativa era una sorta di terapia conservativa che non avrebbe risolto in modo definitivo il problema.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php