Live Sicilia

Gli operai della Fiat

"C'è l'Italia? Fateci lavorare"


Articolo letto 852 volte
VOTA
0/5
0 voti

fiat, italia, operai, slovacchia, termini, Sport
"Gioca l'Italia, noi vorremmo lavorare e invece c'é la cassa integrazione", così c'é scritto nello striscione con il quale oggi alle 16, in concomitanza con l'inizio della partita della Nazionale con la Slovacchia per i mondiali in Sudafrica, i lavoratori della Fiat di Termini Imerese si presenteranno davanti i cancelli dello stabilimento per chiedere di lavorare. Proprio oggi è cominciato il primo dei quattro giorni di cassa integrazione per tutti gli operai di Termini Imerese. L'iniziativa è stata organizzata da Fim, Fiom e Uilm, in risposta all'amministratore delegato del Lingotto, Sergio Marchionne, che nei giorni scorsi aveva criticato gli operai di Termini Imerese accusandoli di avere scioperato solo per potere vedere in Tv la partita di calcio Italia-Paraguay. Oggi l'Italia invece gioca contro la Slovacchia. "Gli operai vogliono lavorare e la Fiat che ferma la produzione utilizzando la cassa integrazione - dice il segretario della Fiom di Palermo, Roberto Mastrosimone -. Marchionne ha deciso di chiudere la fabbrica a fine 2011 senza preoccuparsi del futuro di oltre 2.200 lavoratori e delle loro famiglie. Marchionne continua a dileggiare gli operai per nascondere la responsabilità sua e della Fiat per aver decretato la morte della fabbrica".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php