Live Sicilia

I rosa a Bergamo, aspettando Samp-Napoli

Il Palermo e la Champions:
"Noi ci crediamo ancora"


Articolo letto 510 volte
VOTA
0/5
0 voti

, Sport
La settimana rosanero ha spaccato la tifoseria: c’è il partito di chi crede ancora alla Champions League, c’è invece il partito dell’opposizione che non crede assolutamente al passo falso casalingo della Sampdoria contro il Napoli, che spalancherebbe - come si sa - le porte del sogno a rosa.  Sicuramente, loro, i massimi dirigenti rosanero, sono iscritti da tempo al primo partito, e magari sperano di affermare verso le 17 di oggi: “Io l’avevo detto…”. Zamparini, Sabatini e Miccichè. I vertici del Palermo Calcio, dichiareranno la resa solo quando il pallone finirà di rotolare. Ecco cosa hanno detto.

ZAMPARINI: “Sì, ci credo e come se ci credo. Il Napoli è una squadra seria, così come il suo allenatore e presidente. Il Napoli a Marassi farà la sua partita e riuscirà anche a fare punti. Spero di vincere contro l’Atalanta, a quel punto, saremmo in Champions – ha detto in settimana a livesicilia - Abbiamo fatto grandi cose, abbiamo raggiunto ottimi risultati e non abbiamo mai mollato la presa. Contro la Sampdoria siamo stati sfortunati, con un pizzico di buona sorte in più avremmo sicuramente vinto. Peccato. Ma non dichiaro la resa, io ci credo”.

MICCICHE’: “Sono stato tra i primi a dirlo, naturalmente dopo le affermazioni del presidente. Io credo alla possibilità di andare in Champions. Conosco Mazzarri, conosco il Napoli, e sicuramente non demeriteranno. Faranno una grande partita, ma attenzione, noi non dobbiamo sottovalutare l’Atalanta e segnare subito. La gente sta dando un grande segnale di maturità - ha affermato il vicepresidente del Palermo - Arrivare quinti nel campionato italiano è un risultato di prestigio e il pubblico ci sta gratificando. Ne sono felice, perché il Palermo sta dando il massimo e il prossimo anno costruiremo una squadra per raggiungere la Champions League”.

SABATINI: “Prima di tutto guardo ai nostri. La partita avrà un sapore amarognolo per l’Atalanta, noi faremo di tutto per vincere. Per quanto riguarda la gara di Genova, non credo nel disimpegno del Napoli, perché questo sarebbe in controtendenza col loro modo di essere. Sono certo che giocheranno al meglio delle loro possibilità, noi accetteremo il risultato del campo. Speriamo bene".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php