Live Sicilia

Il ds Sabatini già al lavoro

Mercato, ecco il Palermo che verrà


Articolo letto 297 volte
VOTA
0/5
0 voti

mercato, palermo, walter sabatini, Sport

Walter Sabatini



L’ultima gara si deve ancora giocare, c’è chi spera ancora nel “miracolo”, c’è chi non ci crede assolutamente, ma c’è anche chi sta già lavorando per il Palermo che verrà. Walter Sabatini. Il direttore sportivo rosanero è già all’opera per la costruzione del Palermo 2010-2011. Il ds a inizio settimana è volato in Scozia per definire alcune trattative. Radio Mercato si è già accesa e le indiscrezioni viaggiano che è un piacere. Il primo nome è Georgios Samaras, attaccante del Celtic e della Nazionale Greca, classe 1985. Lo definiscono un attaccante di razza, un killer d’area di rigore, uno che su tre palle a disposizione una te la mette in rete. Ma Sabatini in Scozia non è andato mica per acquistare gonnellini e vecchi liquori, ha lavorato e sarebbe anche sulle tracce del centravanti scozzese Kris Boyd, in forza ai Rangers di Glasgow. Giocatore, questo, molto potente ma al contempo abile e bravo di testa. Ha segnato tanti gol in Scozia, ma è da vedere se è compatibile con il campionato Italiano. Ma come ha detto Zamparini, il mercato rosanero si chiuderà entro metà giugno, insomma in un mese Sabatini dovrà davvero fare gli straordinari per rafforzare l’intelaiatura di una squadra già forte. Tante anche le cessioni che il ds rosanero dovrà operare: innanzitutto i due “infortunati” Bresciano e Simplicio. Entrambi non hanno rinnovato il contratto e sono prossimi all’addio. Bresciano si sarebbe già accordato con gli arabi del Al Nasr, squadra che quest’anno verrà allenata da Walter Zenga. Per il “socceroos” contratto piuttosto ricco: due milioni a stagione. Beato lui. Con le valigie già chiuse anche il brasiliano Fabio Simplicio. Il calciatore a gennaio era virtualmente dell’Inter, ma è rimasto a Palermo. Adesso si parla tanto di Roma, ma ci sono anche alcuni club inglesi che hanno strizzato l’occhio al centrocampista. Si vedrà. Da valutare le posizioni dei gioielli: Kjaer, Pastore e Cavani. Zamparini li ha dichiarati incedibili, ma tutto dipende anche dai Mondiali. Se i tre moschettieri faranno bene, le richieste per loro aumenteranno, e allora sarà dura resistere agli assalti delle big. Da considerare che Cavani ha varie richieste, e che Sabatini una settimana fa ha detto: “dipende dal suo umore”. Insomma se El Matador sarà di cattivo umore, probabile che vada via. Intanto stabilite le date del prossimo ritiro, che sarà ancora in Austria: dal 10 al 23 luglio a Bad, poi fino al 6 agosto in Carinzia.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php