Live Sicilia

Verso Palermo-Milan, parla Nocerino

"Noi artefici del nostro destino"


Articolo letto 606 volte
VOTA
0/5
0 voti

nocerino, palermo-milan, serie a 2009/2010, Sport
Il Palermo a quattro giornate dalla fine del campionato sa dell’importanza che assume il match di sabato sera al Barbera contro il Milan. Tutti fanno calcoli, dai tifosi agli addetti ai lavori, per passare dal presidente Zamparini. Solo la squadra non ci pensa, anzi è convinta che l’unico modo per arrivare in Champions è vincere. Ne è certo Antonio Nocerino: “Sappiamo che siamo artefici del nostro destino: se le vinciamo tutte in Champions ci andiamo noi. Non dobbiamo sentirci sotto pressione, se giochiamo come sappiamo possiamo fare risultato con chiunque indipendentemente dalla forza dell’avversario”.

Il Milan è fuori dalla corsa scudetto, il diavolo quindi è esorcizzato, ma certamente non indosserà i panni dell’angelo: “Mi aspetto un Milan forte e agguerrito, gli obiettivi sono svaniti ma c’è sempre l’orgoglio e la voglia di far bene. La possibile partenza di Leonardo può incidere? Sono solo voci, non penso possano interferire ancora con il rendimento della squadra. Non credo ci pensino. Cosa serve per arrivare prima delle altre? Vincere tutte e quattro le partite, giocheremo per farlo”.

Per Nocerino il pareggio di Cagliari è piuttosto importante: “Solo una grande squadra poteva far risultato in quelle condizioni. Prendere un punto importante per la classifica al 94’ è fondamentale per il gruppo e il suo morale - ha spiegato il mediano rosanero - C’è maggiore convinzione per le ultime gare”. Una parentesi anche sul pubblico, che sabato sera affollerà le tribune del Barbera: “Sono convinto che sia che ci sia il tutto esaurito o meno sarà un grande spettacolo - ha sottolineato il numero 9 del Palermo - chi ci sarà ci sosterrà come se ci fossero diecimila persone in più.

Giocare di sera al "Barbera" è uno spettacolo”. Infine una carica in vista della volata finale: “stiamo dando tutto per questo obiettivo. In questo momento daremmo la vita per questo traguardo, portare i rosa in Champions sarebbe incredibile. Non è necessario parlarsi nello spogliatoio per darsi la carica, in questo momento bastano gli sguardi".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php