Live Sicilia

Assessore Strano: "Lo posticipiamo"

Il Coni lancia l'allarme
sui tagli della Regione allo sport


Articolo letto 256 volte
VOTA
0/5
0 voti

annullamento, coni sicilia, massimo costa, palermo, trofeo sicilia, Sport
"Lo sport siciliano annuncia la soppressione del 41/o Trofeo Sicilia, altre manifestazioni annullate, mancanza di finanziamenti, impianti che cadono a pezzi, federazioni in difficoltà e società sportive al collasso. Questa è l'attuale fotografia dello stato di salute dello sport siciliano, che continua ad essere mortificato, strozzato da un bilancio regionale sempre più esiguo". Lo denuncia una nota del Coni regionale presieduto da Massimo Costa, che prende posizione contro i possibili tagli, da parte della Regione, dei fondi destinati allo sport siciliano. "Così, sotto lo sguardo distratto e assente delle istituzioni preposte, che dovrebbero invece preoccuparsi della tutela di un così grande patrimonio sociale - prosegue la nota del Coni - si perdono importanti pagine dello sport isolano, come quella del Trofeo Sicilia, che a giorni avrebbe dovuto celebrare la 41/a edizione. Una manifestazione alla quale ogni anno hanno partecipato oltre 3 mila atleti, in rappresentanza delle 9 province e che nelle più recenti edizioni è stata arricchita dalle presenze di atleti provenienti da paesi stranieri (le comunità italiane all'estero: Brasile, Argentina, Venezuela, Canada, Stati Uniti, Malta e Svizzera) e dalla finale dei Giochi sportivi studenteschi. "Se il Coni regionale trova difficoltà economiche per sostenere iniziative di grande successo e di grandissimo valore che si svolgono in Sicilia da ben quarant'anni - spiega Massimo Costa - si pensi alle enormi difficoltà in cui si trovano le federazioni, gli enti, le discipline associate e le associazioni sportive. E' certamente un segnale allarmante, si rischia di far saltare l'intero sistema sportivo siciliano, con evidenti e preoccupanti ricadute occupazionali e sociali". Le problematiche sono state evidenziate nella conferenza stampa che si è svolta stamattina, nei locali del Coni Sicilia e durante la quale sono emerse le preoccupazioni che agitano e preoccupano lo sport siciliano.Il Trofeo Sicilia avrebbe dovuto svolgersi tra il 6 e il 9 maggio, tuttavia l’assessore allo sport, Nino Strano, ha precisato che la manifestazione sportiva non sarà cancellata ma posticipata. "L’evento, non potendo usufruire dei fondi a causa dello slittamento dell’approvazione del bilancio ad aprile, sarà finanziato dai fondi comunitari del Fesr. Il Trofeo Sicilia si farà…" dice Strano, che aggiunge: "E’ chiaro che occorre trovare le risorse e quindi sollecito tutti, maggioranza e opposizione, a operare nell’interesse dello sport siciliano".

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php