Live Sicilia

Rossi pungola il pubblico (e sbaglia)

"Allo stadio come a teatro"


Articolo letto 463 volte

Leggiamo le dichirazioni di Delio Rossi su Mediagol: "La mia esultanza a fine partita? Si, avevamo dei problemi e al fischio finale ero felice perché anche oggi, grazie al lavoro di squadra, siamo riusciti a superare tutti gli ostacoli.


, Sport
Leggiamo le dichirazioni di Delio Rossi su Mediagol: "La mia esultanza a fine partita? Sì, avevamo dei problemi e al fischio finale ero felice perché anche oggi, grazie al lavoro di squadra, siamo riusciti a superare tutti gli ostacoli. Oggi in campo, a un certo punto, mi sono sentito al teatro, perché dopo l'entusiasmo iniziale delle curve non sentivo più un tifo forte come quello dei primi minuti. Per questo ho incitato il pubblico”. 
Ci pare, francamente, un intervento sbagliato e non all'altezza dell'amore dei tifosi rosanero. Cosa dovrebbe fare di più questa gente palermitana che ha la squadra come fede? Cosa si pretende?  Siamo stati nello stesso stadio di mister Delio Rossi. Abbiamo sentito dal primo all'ultimo minuto la voce potente e innamorata del "Barbera". Ripetiamo: dal fischio iniziale di Damato a quello finale. E ci dispiace che l'allenatore sia scivolato sulla buccia di banana di una sottolineatura evitabile. Il popolo del "Barbera" è stato protagonista anche nella sera fatata dei sogni. Ha spinto la squadra al pareggio e stava per spingerla alla vittoria. C'era bisogno di mortificare le sensazioni di una partita immensa con una battuta alla Mourinho? R.P.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php