Live Sicilia

Esoneri giunti poco dopo i match con gli etnei

Dopo Zenga e Ferrara, il Catania
"fa fuori" anche Ballardini


Articolo letto 704 volte
VOTA
0/5
0 voti

ballardini, catania calcio, esoneri, ferrara, zenga, Sport
C'é ancora il Catania nel cambio della guida tecnica della Lazio: l'esonero di Davide Ballardini e l'incarico a Edy Reja, ex dei siciliani, arrivano infatti dopo la sconfitta interna di domenica scorsa subita dalla squadra di Lotito con la formazione etnea, che ha vinto 1-0 grazie a un gol realizzato da Maxi Lopez in quell'Olimpico che sarebbe dovuto essere il suo stadio. Per Ballardini il Catania rappresenta, tra l'altro, una sorta di "bestia nera": l'allenatore non ha mai battuto la formazione siciliana, che l'anno scorso gli inflisse la sconfitta più cocente della sua esperienza a Palermo, vincendo il derby al Barbera per 4-0. Il Catania aveva messo involontariamente del suo anche in un altro esonero: quello del suo ex tecnico Walter Zenga, sostituto al Palermo da Maurizio Zamparini con Delio Rossi, il 23 novembre scorso, due giorni dopo il pareggio per 1-1 nel derby siciliano al Renzo Barbera. Prima di Ballardini la società etnea aveva inoltre avuto un ruolo indiretto nel cambio alla guida tecnica della
Juventus, passata da Ciro Ferrara a Alberto Zaccheroni: la crisi della squadra bianconera si era acuita dopo la sconfitta, il 20 dicembre
scorso, per 2-1 a Torino ad opera dei rossoazzurri. Ma anche lo stesso Catania ha cambiato tecnico in corsa: l'8 dicembre scorso, due giorni
dopo avere perso a Siena 3-2, Gianluca Atzori era stato sostituito da Sinisa Mihajlovic.

/web/virtualhosts/sport.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php